Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Ravasio (Lombardia), provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti
Araldica della famiglia: Ravasio (Lombardia)
Corona nobiliare Ravasio (Lombardia) Antica ed assai nobile famiglia lombarda, di chiara ed avita virtù, detta Ravasi, Ravasio o, più anticamente, Ravais, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia e del Mondo. Delle origini di questo illustre casato non vi sono notizie certe, essendo due le ipotesi storiche. A riguardo, la prima vuole che i Ravasio (Lombardia) siano di origine longobarda e che abbiano tratto il nome da un ignoto capostipite, chiamato "Ravaxius" o "Ravasius"; la seconda, e noi concordiamo con quest'ultima, è che essi siano un ramo del nobile casato francese dei Ravaisse o Ravais, propagatosi nel Ducato di Milano, al... Continua
seguito delle truppe di Luigi XIII, nel 1499. Originaria, dunque, d'Yssingeaux, tal prosapia può vantare un Console, ossia Pierre, dottore in medicina, marito di Catherine de la Garde, nel 1663; un notaio reale ed un priore di St-Julien-du-Pinet, nel 1729. Anche in Italia, d'altronde, la famiglia Ravasio (Lombardia), nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: cav. Francesco, dottore in Medicina, vivente in Milano, nel 1603; Paolo, nativo di Pavia, alfiere sotto il comando del marchese Carlo Guasco; Alberto, milanese, nominato maggiore di un terzo di fanteria lombarda, nel 1655; Tommaso, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Milano, nel 1703; Gerardo, giudice in Pavia, fiorente nel 1744; Antonio, nato in Milano, il quale vestì l'abito dei minori conventuali, scomparso nel 1811; Mons. Carlo Pio, vescovo di Adria, O.S.B. + (8 gennaio 1821 - 1833); Saverio, benemerito della patria, valorosamente capitolato, nelle guerre di indipendenza italiane, del 1848. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Ravasio (Lombardia)

Stemma della famiglia: Ravasio (Lombardia)

Stemma  della famiglia

1 Blasone della famiglia

D'argento ai tre pali di rosso fiammeggianti ritirati in punta caricati ognuno di una testa di gallo d'oro, quello di mezzo cimato da una conchiglia di nero accompagnato da due rami di pino del medesimo moventi dal capo, al lupo rapace del medesimo attraversante sul tutto.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome