Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Reverberi, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili - Signori
Araldica della famiglia: Reverberi
Corona nobiliare Reverberi
Famiglia di Venezia, che acquistò ricchezze con le bonifiche dei terreni nelle valli veneziane, intorno alla metà del secolo XIX. Come riconoscimento dei meriti di questa famiglia, il Governo Austriaco, concesse a Giuseppe la nobiltà dell'Impero Austriaco, con diploma 15 maggio 1855. Il figlio di questi, Antonio, nominato senatore, ebbe anche per grazie la croce d'onore e devozione dell'Ordine di Malta. Giuseppe, attuale rappresentante della famiglia, ebbe personalmente il titolo di conte con R. D. motu proprio del 16 dicembre 1926 e RR. LL. PP. 17 marzo 1927. La famiglia è iscritta nel libro d'oro della Nobile Italiano coi titolo... Continua
di nobile dell'Impero Austriaco (maschi e femmine) e conte (pers.), in persona di Giuseppe, nato a Venezia il 26 giugno 1877, figlio di Antonio di Giuseppe, sposato con Amelia Pigazzi. Sorelle:Teresa in Canossa e Maria in Lucheschi. Altro ramo. Famiglia cagliese, che ottenne di essere ascritta alla Nobiltà di Fossombrone nel 1842 nella persona di Luigi; e alla Nobiltà di Cagli nel 1845 con Mario e Luigi. E' iscritta nell'Elenco Nobile Ufficiale Italiano con titoli di nobile di Cagli (maschi e femmine), nobile di Fossombrone (maschi e femmine), in persona di Luigi, di Alfonso, di Luigi. Figlio: Giuseppe, da cui: Amos, con i figli Giuseppe e Nicolina; Maria; Anna. Altro ramo. Furono detti anche Suppolini, conti di Casacastalda e di Compresseto, furono nel XIII fra le famiglie guelfe di Gubbio. I fratelli Monaldo e Guido, nella prima metà di detto secolo, furono tra que'nobili guelfi che tradirono la patria, assoggettandola al Comune di Perugia a fine di evitare che i loro castelli fossero occupati dai ghibellini prevalenti in Gubbio. Ma risaliti i guelfi al potere, Suppolino fu fatto giudice della città nel 1284. Suppolino ed Orlandino Reverberi si trovano, nel 1294, tra i nobili che prestarono giuramento alla S. Sede; Bonizzello podestà di Firenze nel 1311; Pier Reverberi gonfaloniere di giustizia in patria nel 1516 e nel 1524; ed un altro omonimo sostenne la stessa carica nel 1527. Pier Reverberi di Suppolino fu zecchiere a Perugia e a Gubbio durante il pontificato di Leone X, e poscia a Fabriano. Altro ramo. Assai antica ed illustre, di cui un Ricciardino e un Filippo d'Ingelberto furono camarlinghi del Comune di Pistoia nel 1281 e 1297.

Compra un documento araldico su Reverberi

Stemma della famiglia: Reverberi

Blasone della famiglia

Partito: nel primo d'oro al leone rivolto; nel secondo d'oro, alla barca a 2 alberi d'argento posta sul mare tranquillo, alla stella d'argento sulla partizione.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome