Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Ronca, provenienza: Italia

Titolo: Duchi - Nobili
Variazioni cognome: Ronchi
Araldica della famiglia: Ronca
Variazioni cognome: Ronchi
Corona nobiliare Ronca Famiglia assai antica ed illustre, originaria di Antivari, trapiantata in Verona nel XV secolo. Domenico Ronca, nel 1451, era membro del Consiglio nobile di Verona, al quale appartenne pure nel 1615 Aurelio, ultimo di questa casa. La presenza dell'arma ci conferma l'avita nobiltà raggiunta da questa casata. Partito; nel primo spaccato d'argento sopra un partito di rosso o di verde; nel secondo di nero. Al leone d'oro, attraversante sul tutto. Varie famiglie omonime si propagarono in diverse regioni d'Italia. Le notizie bibliografiche che ci vengono tramandate sono riconducibili a questa casata di cui ne abbiamo tratto nota. Altro... Continua
ramo. Originaria di Bagnuoli, ha goduto nobiltà in Salerno al seggio di Campo, ed ha posseduto la baronia di Casignano ed il ducato di Sammartino. Altra famiglia alzò per arma. D'azzurro, ad una picca d'argento, astata di nero

Compra un documento araldico su Ronca

Stemma della famiglia: Ronca
Variazioni cognome: Ronchi

Stemma  della famiglia Ronca

1 Blasone della famiglia Ronca

Partito; nel primo spaccato d'argento sopra un partito di rosso o di verde; nel secondo di nero. Al leone d'oro, attraversante sul tutto.

Ronca o Ronchi di Verona. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 438, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Ronca

2 Blasone della famiglia Ronca

D'azzurro, ad una picca d'argento, astata di nero .

Ronca o Ronchi di Salerno. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 438, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome