Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Salamini, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Salamini
Corona nobiliare Salamini
La nobile famiglia di Recanati non ha niente a che vedere con l'omonima di Brisighella, benchè si incontrino gli stessi nomi. Quella di Recanati ebbe per capostipite un Agostino battezzato il 29 giugno 1619. Sono poi da ricordare: Baldassarre (1699) arcidiacono della Cattedrale dec. il 22 ott. 1709. Agostino, n. 1666 fu avvocato di grido e canonico. Morì in Roma nel 1741. Carlo, n. il 25 nov. 1742. Questi il 26 ag. 1799 fu, dalla Magistratura di Recanati, nominato deputato per la Imperiale regia Pontificia Reggenza, carica sì diligentemente esercitata che il 30 sett. 1799 gli valse il titolo di... Continua
Conte estensibile in perpetuo a tutta la sua discendenza mascolina. Luigi, n. 24 sett. 1776; egli nel 1844 apparteneva alla società di Agricoltura Iesina. Nicola (morto nel 1892) fu arciprete del Duomo di Recanati. Il Palazzo Galamini (oggi carancini) era quello prospiciente il Palazzo Comunale. Fu prima dei Petroni che lo comperarono dai Colleoni. La famiglia Galamini fu di largo censo ed ebbe una magnifica galleria di 464 quadri stimati nel 1810, scudi 5876. La Consulta Araldica dichiarò spettare a questa famiglia i titoli di Nobile di Recanati (mf) e Conte (m). Degno di essere menzionato è Alberto del fu conte Filippo, sp. 2 marzo 1908 Giulia dei Conti Nardini di Urbino. Ufficiale superiore del R.E. attualmente console generale della M.V.S.N. e risidente a Perugia. Sorelle e fratello: a) Margherita; b) Maria; c) Vittorio.
Compra un documento araldico su Salamini

Stemma della famiglia: Salamini

Blasone della famiglia

Partito: d'azzurro e di rosso, colla campagna di verde, al gallo di argento beccato e membrato d'oro, crestato e barbato di rosso, ardito, afferrante colla zampa destra un teschio umano, colla sinistra un libro, l'uno e l'altro d'argento e caricanti la campagna, la testa del gallo caricante il campo azzurro, sormontata da tre stelle (6) d'oro, male ordinate.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook