Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Sauri, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi
Heráldica da família: Sauri
Coroa de nobreza Sauri
Antica e nobile famiglia, originaria di Loro Piceno, trasportatasi, successivamente, in a Pausola ed in Macerata. La sua storia è strettamente legata ai conti Brunforte, potenti Signori di quei luoghi, che ebbero nel secolo XIV la Signoria di Castelleone, nella Marca Anconetana. La Consulta Araldica dichiarò spettare a questa famiglia: i titoli di Patrizio di Macerata (mf) e nobile di S. Severino (mf). In tempi non troppo remoti, la famiglia è stata rappresentata da: Lauro di Carlo di Timoleone di Carlo (Roma, piazza di Pietra, 31), cugini: figli di Giuseppe (di Timoleone di Carlo), n. il 7 marzo 1841 e... Continua
m. 24 luglio 1921 e della contessa Adele Compagnoni, n. 2 settembre 1849, m. 1 settembre 1890: 1) Aristide, sp. Albina della Torre nel 1907, da cui: a) Livio, b) Giuseppe, c) Carlo, tutti abitanti a Buenos Aires (America). 2) Laura, n. 17 luglio 1879, sp. 14 settembre 1907 l'avv. Renato Olivelli di Macerata. 3) Livia, n. 1878; sp. 1900 il notaio Augusto Marchesini di Macerata. Motto della famiglia: Fecondato dal sol foglia non perde. Altro ramo. Baldassarre, di Anversa, (1570-1641) fu pittore di paesaggio. Furono anche pittori i suoi figli Filippo e Francesco. Il primo, nato nel 1623 e morto nel 1694, fu allievo del fratello e quindi del Caroselli, suo cognato. Pittore alla maniera fiamminga, nella chiesa della Pace in Roma si ammira un suo Adamo ed Eva; mentre nel palazzo Borghese dipinse paesaggi e oggetti sacri. Nella Galleria Borghese, infine, vi è una S. Martire ed un S. Giovanni, a Porta latina due affreschi. Suo fratello Francesco (1610-1635) studiò col Sacchi ed all'estero. Nella volta della Sala dei Crescenzi tre figure di Dee dipinte a fresco. Vincenzo fu Cardinale e scrittore. Gregorio, infine, fu vescovo di Ripatransone e di Ascoli Piceno, dal 31 luglio 1726 al 1728. Arme della casata. D'azzurro alla pianta di lauro rovesciata e accostata tra le radici e i rami dalla parola "Idem", metà per parte, il tutto abbassato sotto un sole raggiante d'oro. Alias. Pianta di lauro su terrazzo tutto al naturale su azzurro al sole raggiante di oro su azzurro in capo. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compre um documento heráldico sobre família Sauri

Escudo da família: Sauri

Brasão da família

D'azzurro alla pianta di lauro rovesciata e accostata tra le radici e i rami dalla parola "Idem", met
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome