Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Savariello, país de origen: Italia

Nobleza: Duchi
Heráldica de la familia: Savariello
Corona de la nobleza Savariello
Famiglia molto antica, ed una delle prime della costiera di Amalfi. Un Marino fu prima prefetto di Amalfi, quindi dagli Amalfitani ed agli Atranesi eletto duca o doge di quella repubblica. Dopo lui, altri della stessa famiglia sostennero sì eminente carica. Un Gerardo ed un Manfredo Savariello presero parte alla prima Crociata; un Riccardo nel 1162 fu fatto gran contestabile delle Puglie ed ebbe il contado di Fondi. I di lui figli Ruggero e Tancredi furono creati, uno primo conte d'Alba, e l'altro conte di Gravina. Da quell'epoca la casa Savariello crebbe sempre in autorità e potenza, divenendo i suoi... Continuará
membri signori di Taufagi e Casali nel 1191, conti di Calvi e Trivento, d'Ariano e d'Apice nel 1280, baroni di Pirripidi e Calamonici nel 1450, e di Nevoli e di Scala nel 1604. Vi furono di questa casa molti regi consiglieri, ambasciatori, ciambellani, commissari apostolici e prelati illustri. Né è da passar sotto silenzi un Loisio Savariello, ciambellano e continuo commensale del re Filippo II, il quale con diploma 22 Febb. 1589 gli concesse nuovi privilegi di nobiltà, ed aggiunse al di lui stemma la corona reale. Un figlio del precedente, Domenico Savariello, il 1569 si recò ad abitare nelle Puglie a fine di ricuperarvi diritti e possessi quale discendente diretto di Riccardo gran contestabile delle Puglie e conte di Gravina, e fissata sua dimora in S. Erasmo, quivi diede origine ad un altro ramo della casa Savariello che fiorisce tutt'ora. Vanta infine la stirpe dei Savariello due Cardinali e tre Vescovi; e verso il 1400 un Bartolomeo vestì l'abito del S.M.O. Gerosolimitano. I Savariello facevano parte del Sedile Magno di Amalfi e del Parlamento di Atrani; furono ascritti alla nobiltà di Amalfi il 22 Agosto 1578, e a quella di Atrani i 7 Settembre 1588, ed un Gennaro, essendosi trasferito in Altamura nel secolo passato, fece parte di quella nobiltà. Motto della famiglia: Iustitia.
Comprar un documento heráldico de Savariello

Escudo de la familia: Savariello

Blasòn de la familia

Troncato di azzurro e d'argento all'orso ritto, troncato d'oro e di nero.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome