Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Saventi, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Saventi
Corona de la nobleza Saventi
Giuliano d'Avento, che viveva nel 1438 e che discenderebbe, a quanto si pretende, da famoso capitano di ventura Giovanni Acuto, è il primo personaggio di questa casata ferrarese del quale si abbia notizia. Vissero nello stesso secolo anche Buongiacomo e un Antonio. Insegnarono nel patrio ateneo Giovanni (1539). Gio. Giacomo (1574), e, più tardi, Giuseppe (1735). Appartennero al magistrato dei Savi Gio. Francesco negli anni 1641 e 1646, e altri dopo di lui. La famiglia possedette vasti territori a Portomaggiore, a Copparo, a Bondeno e altrove, tenne banco in Ferrara forse fin dai tempi di papa Leone X, che... Continuará

ricompensò con ampi privilegi i servizi da essa resigli; nel 1625 poi il banco sostituì il banco Zerbinati quale depositario della Comunità. Con rogito Donati 27 marzo 1685, Carlo di Giuseppe fu investito dal vescovo di Sarsina della dodicesima parte di Castelfacino col titolo di conte, e da lui provengono i tre rami della famiglia tuttora esistenti, uno dei quali discendenti da Gio. Francesco del suddetto Carlo, è oggi, rappresentato da Luigi di Pompeo con le figlie Ippolita e Luciana, da suo fratello minore Idelfonso coi figli . Luciano e Maria Cristina; dalle sue sorelle Maria in Forlani e Augusta in Pareschi. Gl altri due rami fioriscono col nome di Aventi Rovella. Altro ramo. Giuliano d'Avento, che viveva nel 1438 e che discenderebbe, a quanto si pretende, da famoso capitano di ventura Giovanni Acuto, è il primo personaggio di questa casata ferrarese del quale si abbia notizia. Vissero nello stesso secolo anche Buongiacomo e un Antonio. Insegnarono nel patrio ateneo Giovanni (1539). Gio. Giacomo (1574), e, più tardi, Giuseppe (1735). Appartennero al magistrato dei Savi Gio. Francesco negli anni 1641 e 1646, e altri dopo di lui. La famiglia possedette vasti territori a Portomaggiore, a Copparo, a Bondeno e altrove, tenne banco in Ferrara forse fin dai tempi di papa Leone X, che ricompensò con ampi privilegi i servizi da essa resigli; nel 1625 poi il banco sostituì il banco Zerbinati quale depositario della Comunità. Con rogito Donati 27 marzo 1685, Carlo di Giuseppe fu investito dal vescovo di Sarsina della dodicesima parte di Castelfacino col titolo di conte, e da lui provengono i tre rami della famiglia tuttora esistenti.


Comprar un documento heráldico de Saventi

Escudo de la familia: Saventi

Escudo de la familia Saventi

Blasòn de la familia

Troncato: di azzurro e di rosso al grifone d'oro fissante una stella (di 5 punte) d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome