Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Scalamato, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Scalamato
Corona de la nobleza Scalamato Famiglia assai antica e nobile, anticamente detta anche della Scala. Alcuni storici, e fra questi il Litta, asseriscono che la famiglia Scalamato di Lodi abbia avuto con molta probabilità comuni origini con l'omonima e celeberrima famiglia che per 250 anni tenne la signoria di Verona, e che i suoi componenti ripararono in diverse città quando nel 1387 perdettero il dominio e furono scacciati da Gian Galeazza visconti. L'asserzione, se non provata, è assai attendibile. Troviamo in Piacenza un Lorenzo Scalamato di Verona, defunto nel 1390. dal quale discendono un Baldassarre e un altro Lorenzo. Un pubblico istrumento rogato da... Continuará

Lodovico Dordoni, notai imperiali e cancelliere della magnifica comunità di Piacenza, attesta che il suddetto Baldassarre, discendente da Lorenzo di Verona, ottenne per sè e discendenti la cittadinanza piacentina. Fu questo autori di una linea che si estinse con una Barbara, vivente nel 1814, accasatasi nei Douglas Scotti, patrizi piacentini e conte di S. Giorgio, Rezzano Magnano i quali aggiunsero al proprio il cognome Scalamato. La famiglia Scalamato di Lodi discende invece dal Lorenzo a sua colta discendente da quel Lorenzo defunto nel 1390. Un istruendo di vendita rogato il 26 marzo 1556 da Olivieri Matio, notaio della città di Lodi, ci attesta che un Lorenzo era figlio di un Baldassarre. Con questi si inizia la documentata genealogia. Dal citato Lorenzo ebbe i natali Giovanni, padre del giureconsulto Annibale a sua volta padre di altro Giovanni. pur esso giureconsulto. Fu a questo dottor Giovanni che la R. Ducal Camera di Milano con istrumento datato l'8 agosto 1668 e rogato dal notaio camerale Mercantoli, vendette il luogo e feudo di Casaleggio nella provincia di Novara, e lo investì per lui, suoi figli e discendenti maschi legittimi e naturali in infinito e con origine di primogenitura, in feudo nobile, retto e gentile col mero e misto imperio e totale giurisdizione, con tutti i diritti e prerogative ad esso spettanti. Il giorno seguente, 9 agosto 1668, il dottore Giovanni prestò il prescritto giuramento di fedeltà. Inoltre allo stesso, con diploma 7 settembre 1672, interinati dal Senato milanese il 26 novembre stesso anno, in nome del re di Spagna e duca di Milano. Carlo II, la regina madre Maria Anna d'Austria, tutrice e curatrice cel sovrano, concesse il titolo e latali Annibale Antonio, primogenito, Giuseppe e Lorenzo.


Comprar un documento heráldico de Scalamato

Escudo de la familia: Scalamato

Blasòn de la familia

D'oro al leone troncato di rosso e di verde.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome