Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Scarampo, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi - Nobili
Araldica della famiglia: Scarampo
Corona nobiliare Scarampo Antica e illustre famiglia oriunda da Asti, che si vuole, ma con nessun fondamento, originaria dalla Fiandra. Diramò largamente, ma di tutti i rami un tempo fiorenti, oggi non rimangono che il presente e quello dei marchesi di Prunetto, dei quali non si conoscono gli attacchi genealogici fra di loro. Appartenente a questo ramo un Tommaso che avendo soccorso di denari il marchese Teodoro Paleologo di Monferrato, ebbe in dono il castello e il feudo di Camino nel 1323, dei quali fu investito il 27 settembre 1327. Sposò Antonina di Valperga, e furono suoi figli, fra gli altri: Giorgino, Lorenzo... Continua

e Rolando. Quest'ultimo, che fu vescovo di Reggio (1340) e patriarca di Costantinopoli (1348) lasciò numerose opere manoscritte, conservate un tempo nel monastero di S. Bartolomeo d'Azzano, poi nella biblioteca civica di Asti. Giorgino (dec. 1397) acquistò da Guglielmo Papa signore di Brusaschetto il feudo di Brusaschetto e dal marchese di Monferrato punti di Castelli San Pietro, dei quali fu investito il 21 giugno 1376. Lorenzo fu cavaliere gerosolimitano (1383) e ricevitore dell'Ordine in Lombardia. Figlio di Giorgino fu Tommaso, il quale, coi fratelli Giovanni detto Capone e Daniele, consigliere marchionale, fu investito nel 1398. Tommaso fu famigliare del marchese di Monferrato e nel 1412 ebbe la carica di podestà di Casale. Sposò Caterina d'Incisa e furono suoi figli: Giorgino e Giovanni Giacomo i quali furono investiti dei feudi il 10 febbraio 1442, e avendo nel 1444 acquistao 1/4 di Redabue e il 16 marzo 1445 la restante parte di questo feudo da Ottaviano Ubaldini-Carpo ne furono investiti il 17 dicembre 1447 e il 20 agosto 1451. Entrambi i fratelli furono consiglieri marchionali ed ebbero l'incarico di importanti ambasciate, in specie Giovanni Giacomo che nel 1442 fui inviato in Oriente. La discendenza di Giorgino, che morì nel 1457, e che avevs sposato Bona di Giorgio Valperga, si estinse coi suoi figli Tommaso (dec. 1467), Guidetto (dec. 1465), Daniele (dec. 1447), Teodoro (dec. 1480), Percivalle (dec. 1484) e Giorgio. Giovanni Giacomo, che aveva sposato Orsina di Cocconati, ebbe per figli Averado (dec. 1517), che fu giureconsulto e rettore della pievania di Camino, Gotofredo e Gio. Galeazzo che fu monaco. Gotofredo sposò Caterina di Locarno ed in seconde nozze, Lelio (dec.


Compra un documento araldico su Scarampo

Stemma della famiglia: Scarampo

Blasone della famiglia

D'oro a cinque pali di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome