Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Scetti, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Scetti
Corona nobiliare Scetti Antica ed illustre famiglia, originaria della Lombardia, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia, con una certa prevalenza in Abruzzo ed in Toscana. Il ramo abruzzese venne riconosciuto Nobile con D.C.G. del 9 settembre 1929 in persona di Angelo, di Francesco, di Camillo, e dei suoi Discendenti di ambo i sessi. Sono iscritti nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'Elenco Uff. Nob. Ital. del 1933, col titolo di Nobile (mf.) in virtù del sopracitato Decreto: Angelo, di Francesco, di Camillo, n. a Chieti 13 giugno 1881, Consigliere di Prefettura, spos. 24 febbraio 1906 con Orsola Cauli. Figlio:... Continua
Roberto, n. a Casalanguida il 2 febbraio 1909. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria di Modena. Altra famiglia alzò per arma. D'argento, al palo d'azzurro, caricato di un giglio del campo, e fiancheggiato da due gigli d'azzurro. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Scetti

Stemma della famiglia: Scetti

Blasone della famiglia

D'argento, al palo d'azzurro, caricato di un giglio del campo, e fiancheggiato da due gigli d'azzurro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome