Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Seddio, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Seddio
Corona nobiliare Seddio
Famiglia del Mandrolisai le cui notizie risalgono agli inizi del secolo XVII. Nel 1607 un Mauro divenne collettore delle rendite del Mandrolisai; suo figlio Pietro Francesco, ufficiale della Barbagia dei Belvi, ottenne il cavalierato ereditario nel 1649 e fu ammeso allo stamento militare nel 1653 durante il Parlamento Lemos. La famiglia partecipò anche a tutti gli altri parlamenti. I suoi nipoti, nella seconda metà del secolo, formarono tre rami diversi della famiglia: Lucifero, che ebbe la nobiltà nel 1694, formò il ramo di Gavoi che si estinse nel corso del secolo XIX. Martino che ottenne il riconoscimento della nobiltà nel... Continua
1700 formò il ramo di Mamoiada che, nei secoli successivi, si diramò largamente; Pietro Antioco formò il ramo di Samugheo. Suo figlio Antonio Ignazio e suo nipote Giovanni Andrea furono ufficiali del Mandrolisai; questi Sedda, a loro volta, si diramarono largamente. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Haec requies et corona mea.
Compra un documento araldico su Seddio

Stemma della famiglia: Seddio

Blasone della famiglia

D'azzurro allo sgabello di rosso sormontato da due bracci ignude, destra e sinistra affrontate in fascia tenenti fra ambe una corona d'alloro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome