Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sequina, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Sequina
Corona de la nobleza Sequina
In considerazione di particolari benemerenze, il re Carlo Emanuele III, coi diplomi in data 19 agosto 1731, concedeva a Gavino, di Bortigali, ed ai suoi figli e discendenti da maschi i titoli di cavalierato e di nobiltà e l'uso delle armi gentilizie. Esistono vari rami di questa nobile famiglia. A) Da don Salvatore Angelo Sequina il cui nome era compreso nell'elenco feudatari, dei nobili e dei cavalieri, compilato, nel 1822, dalla Regia Prefettura di Cuglieri e trasmesso alla Regia Segreteria di stato e di guerra presso il viceré di Sardegna. Discende da don Bachisio, il quale lasciò due figli, don... Continuará
Battista e don Francesco Sequina. Il primo di essi, don Battista, sposò il 27 marzo 1853, Gavina Torchiani, dalla quale ebbe un figlio don Battistino (Battista), nato a Sassari il 4 ottobre 1855 e sposatosi in Bortigliani con donna Giovanna Angela Passino. Da questo matrimonio nacquero: Francesco, nato il 19 giugno 1882 in Bortigali; Raffaela, nata il 17 marzo 1888 in Bortigali e Luigi, nato il 19 giugno 1891 in Macomer. Il secondo di essi e, cioè don Francesco, sposò il 16 ottobre 1878 in Macomer, donna Antonietta Pinna, i figli Maria Anna, nata il 13 agosto 1879; Doloretta, nata l'8 maggio 1882; Antonietta, nata il 10 giugno 1884, e Vincenzo, nato il 26 luglio 1887. B) Dal matrimonio di don Francesco Angelo Sequina con donna Angelina Sequina, nacque don Giovanni Battista Sequina-Sequina, il quale sposò donna Maddalena Fois, in Bortigali il 6 novembre 1805. Da questo matrimonio nacque, il 15 maggio 1818, don Giovanni Battista Sequina-Fois, che sposò il 4 febbraio 1844 in Macomer, Luigia Tola. Egli ebbe i figli: Giovanni Battista, nato a Bortigali il 4 ottobre 1844; Gavino; nato a Bortigali il 26 dicembre 1857; Ernesto, nato a Bosa il 10 aprile 1882. Dal predetto Giovanni Battista Sequina-Tola, nacque in Nuoro il figlio Giuseppe, il I settembre 1883. C) Da don Antonio Sequina, di Birori il cui nome è compreso nell'elenco dei feudatari, dei nobili e dei cavalieri, compilato nel 1822 dalla Regia Prefettura di Cuglieri e trasmesso alla Regia Segreteria di stato e di guerra presso il viceré di Sardegna. Discende da don Bachisio, che, nato a Birori e sposatosi con Teresa Salis, ebbe il figlio Emanuele, il 10 novembre 1852 a Muravera.
Comprar un documento heráldico de Sequina

Escudo de la familia: Sequina

Blasòn de la familia

Spaccato; nel primo d'azzurro, ad un crescente rivolto d'argento; nel secondo di rosso, a due freccie d'argento poste in croce di S. Andrea, le punte in basso.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome