Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Sereno, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Nobili
Araldica della famiglia: Sereno
Corona nobiliare Sereno Investita nel 1417 del feudo di Lapigio, decorata nel 1485 della Regia Familiarità, passata nel 1700 all'ordine di Malta come quarto di altra famiglia e riconosciuta nel 1897 nel titolo di Nobile e successivamente con Regie Lettere Patenti 10 feb. 1898 nel titolo di Barone. Per detti ottenuti riconoscimenti, e per l'ascrizione all'Elenco regionale napoletano spetta il titolo di Barone ad Ottavio, di Gennaro, di Luigi Filippo; e spetta il titolo di Nobile col predicato de' Barone ai suoi figliuoli Gennaro, Nicolò, Maria, Emilia ed Irene; alla sua sorella Irene, ed ai figliuoli dell'or. ricordato Gennaro, Ottavio e Francesco con... Continua
trasmissibilità pei maschi e pers. per le femine. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria delle Marche. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Motto della famiglia: Sereno micant. Altro ramo. Originaria dalla Sicilia, e precisamente da Catania, da dove trasportavano a Venezia la cenere necessaria per la fabbricazione dei vetri, i membri della famiglia si stabilirono a Murano e si distinsero specialmente nell'industria dei vetri. Questa famiglia scritta nel Libro d'oro di Murano, ebbe la gloria di poter coniare monete dette oselle negli anni 1717 - 1718 - 1737 - 1738. In una medaglia o tessera del secolo XVI, esistente nel Museo Civico di Venezia, si vede un Alvise Sereno, Guardian Grande della Confraternita di S. Marco, seduto in atto di benedire. Con terminazione 27 novembre 1728 i N. N. H. H. Francesco Corner, Gio. Sagredo e Andrea Renier, Capi dell'Ecc. Consiglio dei X, confirmarono ai S. il privilegio di fabbricare le grosse per uso delle osterie di Venezia, del Dogado e della terra ferma. In epoche diverse alcuni trasferirono, per ragioni professionali, il loro domicilio a Rimini ed in vari luoghi del Veneto. Tracce di altri si trovano ad Altamura, Pisa ed a Ferrara. Tra i poeti di questa illustre famiglia artigiana, ricordiamo di gran cuore il nostro compianto e indimenticabile Pier Ermanno, gentile poeta dialettale. Altro ramo. Di origine romana, ha goduto nobiltà in Altamura e in Foggia.

Compra un documento araldico su Sereno

Stemma della famiglia: Sereno

Blasone della famiglia

D'oro alla palma al naturale terrazzata di verde, sostenuta da due leoni di rosso controrampanti, col capo d'azzurro caricato da tre stelle a cinque raggi di oro.
Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol. III.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome