Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Serristori, country of origin: Italia

Nobility: Conti - Nobili
Heraldrys of family: Serristori
Nobility crown Serristori
Capostipite di questa illustre prosapia, che dette alla repubblica di Firenze 12 gonfalonieri di giustizia e 26 priori di libertà, e al principato quattro senatori e numerosi altri dignitari in tutte le gerarchie, si crede un Averardo "da Figline", vivente nel 1178. Ser Ristoro, suo discendente, esercitava nel 1299 la professione notarile, che si trasmise poi ereditariamente in più generazioni. Un altro ser Ristoro, di ser Jacopo, di ser Lippo, stabilì definitivamente, fissandone anche il cognome, la famiglia in Firenze, dove rogò nel 1380 l'atto di pace tra la repubblica fiorentina e re Carlo di Napoli, e dove ebbe nel... To be continued

1383 l'ufficio importantissimo di notaio della Signoria. Egli fu, nel 1390, dei XVI gonfalonieri di compagnia, nel 1392, dei priori, nel 1396, dei XII buonuomini, e morì nel 1400 dopo aver col suo testamento 26 ottobre 1399 istituito un ospedale "per i poveri di Cristo " in Figline, che dal centro del paese fu poi trasferito sul vicino colle di S. Cerbone nell'antica villa di Giovanni Serristori, e che tuttora s'intitola dal nome della famiglia. Per questo, e per altri atti di signorile munificenza, meritò l'onore della sepoltura in Santa Croce e quello d'esser dipinto sulla volta della R. Galleria di Firenze "fra gli uomini illustri per la loro liberalità verso la patria". Un de' suoi figli, messer Giovanni, dottore in legge, nel 1391, squittinato al priorato per la Maggioe, fu ambascitatore e papa Alessandro V e a Ladislao, re di Napoli, che lo creò cavaliere e gli concesse il lambello rosso a tre gigli d'oro di Francia; andò poscia oratore al papa per esortarlo a tornare in Roma (1411), quindi nuovamente al re di Napoli (1413) e a Roma. Da un altro figlio di ser Ristoro, Silvestro, nacque Antonio, priore nel 1428 che divenne ricchissimo colla mercatura e nel 1432 sovvenne di grosse somme di denaro il comune, fu poi commissario a Pistoia (1438) e gonfaloniere di giustizia (1443). Dal suo matrimonio con Costanza di Averardo de' Medici (1415), ebbe Averardo (1428), sposato nel 1462 con Alessandra d'Antonio Strozzi, anch'egli gonfaloniere di giustizia nel 1487, dopo aver avute le cariche di gonfaloniere di compagnia, di capitano d'Arezzo, di maestro della zecca, e d'essere stato altresì dei dieci di Balia, dei XII buonuomini e ambasciatori alntissimi fuori patria, ad Arezzo, Prato, Pisa e Volterra, e molti pure in Firenze, dove fu gonfaloniere di giustizia nel 1479 e dove diresse con grande abilità e saggezza la politica estera del comune in momenti difficilissimi. Lo stemma della famiglia Serristori è: Partito: nel primo di rosso alla cervia d'argento saliente, col capo d'Angiò (Tozzoni); nel secondo di azzurro alla fascia d'argento accompagnata da tre stelle di otto raggi d'oro; col capo d'Angiò, abbassato sotto altro capo di concessione di papa Leone X, che è d'oro alla palla d'azzurro carica di tre gigli del campo ed accollata dalla sigle L. X. di nero (Serristori).


Buy a heraldic document on family Serristori

Coat of Arms of family: Serristori

Coat of Arms of family Serristori

1 Blazon of family Serristori

Partito: nel primo di rosso alla cerva d'argento saliente, col capo d'Angiò (Tozzoni); nel secondo di azzurro alla fascia d'argento accompagnata da tre stelle di otto raggi d'oro; col capo d'Angiò, abbassato sotto altro capo di concessione di papa Leone X, che è d'oro alla palla d'azzurro carica di tre gigli del campo ed accollata dalla sigle L. X. di nero (Serristori).

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome