Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Soletti, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Nobili
Araldica della famiglia: Soletti
Corona nobiliare Soletti
Antica famiglia originaria del Nord Italia. Antonio Bramaroba ebbe un figlio, Nicoletto, che dalla Cavalleria si trasferì a Tai di Cadore nel 1407. Suo figlio Antonio si chiamò Soletti ed i discendenti di questo assunsero definitivamente questo cognome, dando così origine alle varie famiglie diffuse nel Veneto. Un Filippo, cadorino, si stabilì, nella prima metà del secolo XVI, per ragioni commerciali in Nicosia, capitale del regno di Cipro. Nel 15 marzo 1545 il nostro Filippo, cedeva ad un suo zio la parte di beni sui monti di Vodo, Pozzale e di Calalzo. I suoi discendenti ritornati da Nicosia, si stabilirono... Continua
a Valasella di San Vito. In seguito furono creati i nobili e cittadini veneziani ed uno di loro iniziò il commercio del legname a Venezia. La famiglia si distinse per le opere filantropiche dell'abate Carlo, e per le grandi benemerenze patriottiche di Luigi, che, assieme ai suoi fratelli, subì il carcere e le persecuzioni politiche, ricordate dal prof. Antonio Ronzon e dal deputato alla Assemblea di Venezia nel 1848 con Natale Talamini. Altro ramo. Famiglia originaria degli Abruzzi e decorata del titolo di Barone con successione primogeniale mascolina con Regio Decreto di Concessione 4 marzo 1926, susseguito da RR. LL. PP. 10 giugno dello stesso anno, in persona di Alfonso, di Luigi. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana del 1933, col titolo di Barone (mpr.) in virtù del citato Decreto, in persona di: Alfonso, di Luigi, (n. 1813) e di Giuseppe; n. a Roma 17 gennaio 1863, spos. 3 febbraio 1886 con Marianna Antonini, Nobile Romana. Figli: Luigi, n. a Roma 24 dicembre 1880, Francesco, nato ivi 23 dicembre 1889; Raimondo, nato ivi 5 gennaio 1894. Altro ramo. In un atto notarile di Udine, si legge: "Soletti di ser Bortolin de la Meduna cum sua famiglia qui in Udene aed habitar venendo furono Soletti, ditti: et nel mille tricento et octanta citadini facti: et de uno solo et natural rimasto si è de Soletti al presente la famiglia rinovata". Altro ramo. Dichiarati baroni toscani il 12 Agosto 1742, cavalieri austriaci nel 1754, e baroni austriaci nel 1847. Motto della famiglia: Floret ubique.

Compra un documento araldico su Soletti

Stemma della famiglia: Soletti

Blasone della famiglia

Di rosso, al capo d'argento caricato di tre uccelli del campo.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook