Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sorsi, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili - Patrizi
Heráldica de la familia: Sorsi
Corona de la nobleza Sorsi
Famiglia forlivese anticamente chiamata Deddi. Il primo personaggio di cui si abbia certa menzione è Nicolò, ascendente di quel Francesco che fu architetto della magnifica torre di S. Mercuriale costruita dal 1777 al 1781. Da lui nacquero Deddo, vivente nel 1386, marito di Beniamina Dall'Aste da cui Bartolomeo, che conseguì da Antonio I° Ordelaffi molti impieghi militari e nel 1440, fu nominato Castellano di Forlimpopoli. Questi fu padre di Andrea che per la sua natura pelosa fu soprannominato "l'orso", donde l'attuale cognome. Si rese molto celebre per avere avuto gran parte nelle lotte politiche della sua patria, ed ebbe anche... Continuará
il privilegio che la sua casa venisse dichiarata luogo di franchigia per qualunque delitto. Finì infaustamente di vivere con la demolizione del suo palazzo e la confisca dei beni, per la congiura tramata insieme ai figliuoli per la uccisione di Girolamo Riario. Checco, di lui primogenito alle disgrazie della famiglia cercò onorato impiego nelle armi e morì capo squadra in Manfredonia l'anno 1496, il secondogenito Ludovico, ridonò alla famiglia lo splendore. Fu da Pino Ordelaffi, generale dell'esercito fiorentino contro Ferdinando Re di Napoli, nominato suo supremo luogotenente nell'anno 1477; adempiuto onorevolmente questo incarico militare, si dette allo studio delle leggi e fu nominato senatore di Roma nel 1481; figlio del predetto Checco di Andrea, fu Bartolomeo, consigliere e patrizio di Forlì il 12-9-1512 e da lui nacque altro Checco, padre di Giovanni Battista che da Violante Corbini ebbe Checco, creato cavaliere e conte Palatino da Papa Clemente VIII, nel 1599; questi ebbe due figli Giovanni Battista, che militò nella guerra di Urbano VIII col grado di condottiero di corazze l'anno 1648 e Francesco, consigliere in Forlì nel 1635, che da Eufemia Monsignani ebbe Checco, che in prime nozze sposò Lucrezia Albicini ed in seconde, Contessina del Conte Traiano Mangelli, dalla quale ultima nacque Paolo, capostipite del ramo che, per distinguersi dal primo, ha aggiunto il cognome Mangelli. Luigi, del predetto Checco e dalla marchesa Lucrezia Albicini, fu consigliere in Forlì nel 1737, sposò Elena dei marchesi Baviera di Sinigallia, da cui Francesco Antonio, consigliere di Forlì nel 1771, che da Liberata del conte Domenico Mazzolani eb dell'Ordine Gerosolimitano, con bolla 18 giugno 1762 e fu in seguito gentiluomo di camera dei Pontefici Gregorio XVI e Pio IX
Comprar un documento heráldico de Sorsi

Escudo de la familia: Sorsi

Blasòn de la familia

D'azzurro a tre pali d'oro scorciati, nel capo accompagnati da tre stelle dello stesso di sei punte ordinate nel capo.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome