Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sparatore, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Baroni - Principi
Heráldica de la familia: Sparatore
Corona de la nobleza Sparatore
Antica ed assai nobile famiglia siciliana, di chiara ed avita virtù, oriunda da Palermo, la quale godette nobiltà in Messina ed in Randazzo, con il titolo di principe di Patti e Barone di Tripi, Olivieri e Falcone. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata nel cognomen latino "Paratus" (= preparato a tutto), appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. Tal casato, in ogni modo, nel corso dei secoli, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra i molti, senza nulla voler levar al valore dei non annoverati, rammentiamo: Giacomo, regio... Continuará
milite, vivente in Palermo, nel 1490; Leopoldo, dottore in "utroque jure", vivente in Palermo, nel 1499; Giulio, protomedico alla Corte Napoletana, vivente nel 1524; Mariano, milite dei corazzieri del re Filippo II di Spagna; Ferdinando, valoroso uomo d'armi, il quale combatté per Carlo V contro i Veneziani; Michele, distintosi nella difesa di Malta contro i Turchi, nel 1565; Arrigo, milite dei corazzieri del re Filippo II di Spagna; Ascanio, chiaro giureconsulto e saggista, vivente in Messina, nel 1569; messer Giovan Battista, il quale è notato nella mastra nobile del Mollica; Rinaldo, dottore in Sacra Teologia e lettore di Filosofia, presso varie università del Regno delle Due Sicilie, vivente in Palermo, nel 1632; Antonio, proconservatore in Tripi, nel 1632; Rodolfo, il quale servì il re di Spagna durante la rivolta di Masaniello del 1647; Giuseppe, maestro di campo in Messina, vivente nel 1659; Ludovico Paratore e Basilotta, in sua famiglia, primo principe di Patti, barone di Tripi, barone di Oliveri, barone di Falcone; Francesco, notaio, operante in Messina, vivente nel 1707;Antonino, giurato di Randazzo nel 1758-59; Bernardo. il quale tenne la stessa carica, nel 1760-61; Antonino, il quale fu giurato nobile in detta città, nel 1798-99; Federico, legato della Corte di Sicilia, in Oriente, vivente nel 1821. La famiglia levò per arme. D'azzurro, al fiume d'argento, caricato da tre mazze montanti ( o nuotanti) d'oro. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Comprar un documento heráldico de Sparatore

Escudo de la familia: Sparatore

Blasòn de la familia

D'azzurro, al fiume d'argento, caricato di tre mazze montanti (o nuotanti) d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome