Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Squassabia, country of origin: Italia

Nobility: Conti - Nobili
Heraldrys of family: Squassabia
Nobility crown Squassabia Da "Memoria dell'origine della famiglia", conservata tra i manoscritti della Biblioteca comunale di Ferrara e attribuita allo storico ferrarese Antonio Frizzi, si rileva che questa famiglia, originaria da Milano, e prima detta dei "Sansoni", poi degli "Squassabia" (dalla figura dell'Ercole in atto di squarciare la bocca ad un leone, rappresentata nel suo stemma) emigrò al tempo delle rivoluzioni politiche di Milano negli Stati Estensi al seguito del duca Rinaldo d'Este (1325 circa). Di là, con Giovanni Battista, di Giacomo, si trasferì in Argenta e nelle prossime località di Consandolo e di Boccaleone, dove acquistò molti possessi. Un Bartolomeo fu tra... To be continuedi consiglieri di Argenta nel 1461. Con Battista, creato cittadino ferrarese dal duca Ercole I (1480), la famiglia si stabilì in Ferrara, con diramazioni anche in altre città come a Senigallia, dove nel 1557 un Gian Giacomo fu aggregato a quel nobile consiglio. Giovanni Alfonso fu celebre professore di diritto nell'ateneo ferrarese (1634), consultore del magistrato dei Savi (1612-1655) e per 9 volte confermato consigliere centumvirale (1610-1661). Furono pure docenti nell'università di Ferrara, Rinaldo (1630) e Alessandro (1649). Con questi due soggetti la famiglia prende definitivamente posto nel secondo Ordine Nobile del gran consiglio di Ferrara. Dal suddetto Alessandro si originarono due rami. a) quello di Rinaldo (n. 1658), che si estinse con Amalia, di Rinaldo, di Giacomo (n. 1818), maritata al conte Filippo Folicaldi, delegato apostolico di Ferrara; b) quello di Francesco, (n. 1651), tuttora fiorente, in Ferrara, nelle persone di Francesco, di Giuseppe (n. 1874) e dei figli Gaetano (1900), Lina e Antonio (1903). Oltre i surricordati, molti altri rappresentanti di questa stirpe furono del Magistrato dei Savii e del supremo consiglio in patria, e raggiunsero cospicui gradi nelle carriere militari, civili ed ecclesiastiche, dove specialmente si distinse Fra Mauro, di Lodovico, di Rinaldo, monaco cassinense, che fu presidente generale di quella Congregazione. Alessandro "junior", tenente d'artiglieria e gentiluomo del cardinal legato Spinelli, fu da Papa Pio VI, nel 1788, decorato del titolo comitale e creato cavaliere aurato. Francesco, maggiore nell'esercito papale, cameriere segretomiglia nel 1842, allorché questa venne ufficialmente annoverata nel "Catalogo delle famiglie nobili e civiche di I Ordine della città e territorio di Ferrara", compilato dall'apposita deputazione araldica sotto la presidenza del cardinal legato Giuseppe Ugolini.
Buy a heraldic document on family Squassabia

Coat of Arms of family: Squassabia

Blazon of family

D'argento, inquartato da un filetto di nero, il primo e quarto al leone d'azzurro, linguato; il secondo e terzo all'aquila bicipite, coronata sulle due teste, di nero.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome