Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Srinaldo, country of origin: Italia

Nobility: Baroni
Heraldrys of family: Srinaldo
Nobility crown Srinaldo Visse nella Repubblica di Firenze la famiglia Srinaldo, tra le più antiche famiglie della Toscana, godendo insieme i primi carichi, e onori di quella, (come a pieno riferiscono le cronache Fiorentine). Il primo, che si trova di lei, che passò da detta Città in Sicilia, fu Rinaldo Srinaldo, nobile Fiorentino, già pubblicato in molti atti di Notar Giacomo Comiti; il cui passaggio si vede in tempo del Re Martino nel 1408, dal qual Re, essendo stato onorato da ottimi cariche, e doni, si casò nella Città di Palermo con Agnesa Bonaccolti, e procreò tra gli altri Ubertino, che fu uno... To be continuedde' buoni Dottori de' suoi tempi, godendo l'ufficio di Promotore della R. G. C. caricò allora, a guisa dell'Avvocato Fiscale, col salario di onze cinquanta l'anno, e dal Re Alfonso ebbe concessa l'estrazione di duecento salme annuali di frumento, fuori del Regno, durante la sua vita, nel 1438. Queste, e altre concessioni si scorgono con chiarezza nei registri della Regia Cancelleria del Regno di Sicilia, nei quali gli successe suo figlio Giovanni, che servì in molti gravi affari i Serenissimi Regi Siciliani, e fu Console della nazione Fiorentina. Dal detto Giovanni nacque Bartolomeo, imitatore de' suoi Antenati, vivendo sempre con gli splendori della Nobiltà, e generò Antonello, che fu padre di Francesco, che fu Senatore di Palermo nel 1526-27, e nel 1550-51. Nacque, da lui, Antonio, Cavaliere di molta lode, che visse altrettanto riccamente nella sua patria. Gli seguì Antonello, suo figlio, che non meno del padre visse virtuosissimo, e così suo figlio Geronimo, genitore di Pietro, di Vincenzo, Don Gaspero, e Donna Geronima, Monaca di Santa Caterina, e Donna Maria. Un Vito Santo Srinaldo, che però non crediamo sia appartenuto alla famiglia dei Baroni di Vanella, il 20 gennaio 1808 ottenne infeudazione del molino di Timpalonga, di cui venne investito il 5 febbraio 1808. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobile Italiano col titolo di barone di Timpalonga (mpr.), in persona di Pasquale, di Giovanni di Vito. Figli: Giovanni, Vito, Giovanna. Altro ramo. Famiglia originaria di Firenze. Un Niccolò il 3 novembre 1494, ottenne conferma e nuova investitura del feudo Vanella.
Buy a heraldic document on family Srinaldo

Coat of Arms of family: Srinaldo

Blazon of family

D'azzurro, al pino al naturale nodrito sulla vetta di un monte all'italiana di tre colli, di argento, movente dalla punta.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome