Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Stampo, país de origem: Italia

Nobreza: Marchesi - Nobili
Heráldica da família: Stampo
Coroa de nobreza Stampo
Originaria francese, fu portata in Italia al tempo di Carglomagno da un Giovanni, scudiero ed uno dei dodici conti dell'Imperatore, il quale ottenne da questo il castello detto della Stampa in Brianza, dal quale i suoi discendenti presero il nome. Stabilita la famiglia in Milano, fu quivi annoverata fra le più distinte milanesi insignita del titolo comitale. Lanfranco nel 1119 era fra i governatori della città di Milano, ed uno dei 35 primati che alla badia di Pontida diedero il privilegio di perpetua esenzione. Baldicione tenne il consolato della Repubblica Milanese, e nel 1199, in qualità di primate, insieme ad... Continua

altri nobili personaggi, assistette alla memorabile dieta che si tenne in Milano dalle città d'Italia. Gabriele, Achille, Erasmo, Beltramo e Rinaldo furono decurioni di Milano nel 1340. Marco avendo sostenuto il partito della casa Sforza, lasciò sul patibolo la testa insieme a quella del suo partito, ma accorsero a vendicarlo Giovanni, Nicolò, Stefano, Gabriele e Maffiolo, tutti figli del summenzionato Achille, i quali suscitarono tutta la plebe e fecero strada a Francesco Sforza d'impossessarsi del ducato. Pietro-Martire, conte, barone e senatore, intervenne, insieme con Baldassare Pusterla, Giasone del Maino ed Erasmo Brasca, alle nozze di Bianca Sforza, sposa di Massimiliano Imperatore, dal quale fu creato cavaliere aurato. Francesco, fratello del precedente, fu commissario generale degli eserciti del suddetto Imperatore ed uno di què capitani che difesero valorosamente la città di Cremona assediata dalle armi francesi nel 1522; Innocenzo capitano ducale e castellano di Alessandria nel 1490; Francesco-Maria cav. aurato e referendario ducale di Alessandria nel 1533. Francesco II Sforza, duca di Milano, dichiarò il conte Massimiliano barone di Montecastello, signore di Trumello, conte di Rivolta in Giara d'Adda e governatore del castello di Milano. Lo stesso Massimiliano venne quindi incaricato di un'ambasceria in Germania per sposare, a nome del duca, Cristierna di Danimarca, nipote dell'Imperatore Carlo V, d allorquando egli ebbe l'onore di accompagnarla a Milano, volle festeggiarla splendidamente nella sua terra di Cusago; poscia, morto il duca, ebbe l'incarico dall'Imperatore di accompagnare in Fiandra al vedova duchessa, ove cortesemente venne della sua famiglia, l'ultimo de' quali fu Massimiliano-Giuseppe morto nel 1818.


Compre um documento heráldico sobre família Stampo

Escudo da família: Stampo

Brasão da família

D'azzurro, al castello aperto e finestrato di nero sormontato da un'aquiila spiegata e coronata, il tutto d'oro.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome