Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Storino, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Storino
Corona de la nobleza Storino
Antica è la signoria dei Storino su Beinasco. Il 22 giugno 1239 Federico, di Piossasco, anche a nome degli altri consignori di Beinasco, di lui consorti, e cioè Guidone di Piossasco col figlio Oberto, Ottone di Piossasco ed Ardizzone Fea, facevano investitura a titolo di donazione irrevocabile alla comunità di Torino, rappresentata dai chiavari Giacomo Cagnassone e Oberto Porcello e dai sindaci Guglielmo Cagnassone e Giovanni Valle, del castello, della villa e del territorio di Beinasco. Il 16 successivo luglio Giovanni di Piossasco ratificava la donazione fatta dal padre Federico. Il 14 aprile 1619 la città di Torino veniva infeudata... Continuará

(interinazione 2 maggio) di Grugliasco, venutole dal duca Carlo Emanuele I per soddisfare debiti di guerra, e ne riportava l'investitura il 10 successivo giugno con le altre del 14 gennaio 1678 e 22 aprile 1732. E' da ricordarsi la deliberazione dell'11 gennaio 1849, colla quale i consiglieri comunali di Torino, sostituiti ai decurioni, per uniformarsi anche in ciò al nuovo ordine di cose, ordinavano la distruzione delle insegne comitali, sostituendo alla corona comitale la corona murale. Con D. G. dell'11 agosto 1931 veniva confermato lo stemma blasonato riconscendo alla città di Torino il diritto di fregiare lo scudo della corona comitale. Il Comune è iscritto nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano coi titoli di conte di Grugliasco, signore di Beinasco.


Comprar un documento heráldico de Storino

Escudo de la familia: Storino

Blasòn de la familia

D'azzurro al toro furioso di oro, cornato di argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome