Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Truttero, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Truttero
Corona nobiliare Truttero Famiglia originaria di Bruges, trasferitasi poi in Savigliano. Francesco ed Oberto furono consiglieri di Savigliano nel 1320, e Guglielmo nel 1349. Giovanni. di Guglielmo, ottenne conferma dell'arma il 31 maggio 1608. Suo figlio Chiaffredo acquistò parte di Costigliole, del quale feudo fu investito con titolo signorile il nipote capitano Giuseppe Giacinto il 19 agosto 1710. Giuseppe, figlio dell'avvocato Giuseppe Filippo, giurò coi nobili nel 1822. Da lui nacquero Alessio che fu ufficiale dei bersaglieri, poi maggiore dei Carabinieri e Carlo, che fu padre di Alessio prefetto di Cuneo. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita... Continuanobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Virturtis gloria fructus.
Compra un documento araldico su Truttero

Stemma della famiglia: Truttero

Blasone della famiglia

Troncato: al primo d'azzurro alla coppa d'oro ricolma di frutta al naturale; al secondo di rosso alla banda d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome