Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Turgio, país de origen: Italia

Nobleza: Duchi - Nobili - Principi
Heráldica de la familia: Turgio
Corona de la nobleza Turgio
Tratto da "Teatro genealogico delle famiglie del Regno di Sicilia Vol. I". Non si è possuto ritrovar fin'hora d'onde derivasse in Sicilia la famiglia Turgio, percioché così in Catania, come in Sacca antica, e nobile la si vegge e questa massima (che quanto, è più certo l'origine, tanto più si mostra antica la famiglia) è molto a lei favorevole. Ella dunque nel reggimento del Re Federico II in ambedue le città con splendore visse, percioché l'arme della famiglia Turgio di Sacca, che sono una imbordata d'oro, con tre stelle d'oro, cioè una per ogni canton dell'imbordata, ed una sotto,... Continuará

in campo azzurro, si veggono scolpite dentro la maggior Chiesa della medesima Città circa gl'anni del 1208, le quali fanno giusta fede d'antica nobiltà fanno anche il medesimo alcuni antichi marmi con le medesime armi scolpite sovra il portico del monastero di Santa Maria delle Giumare, fuor della medesima Città, edificato dalla Contessa Giulietta, figlia del Conte Ruggiero, ed altri antichi Tempij, e Cappelle da' gentil huomini dell'istessa famiglia fondati, chiari al nostro secolo. Giacomo Turgio fù eccellente Medico del Re Federico II, e fece la residenza nella città di Catania, egli per la sua dottrina, e valore hebbe dal Re Pietro II nel 1340 il feudo de' Milgi, over Milici, nel quale poscia gli successe sua figlia Giovanna, moglie di Mazzullo Mancini Cavalier Siragusano, che con licenza regia lo venderono a Fulco Palmeri, cavalier di Naro, nondimeno fù alquanto tempo preteso da Nicolò suo nepote, figlio di Giorgio, fratello del predetto Giacomo, c'habitava in Sacca. Dal Giacomo dunque ne pervenne Filippo Turgio di Catania, che fù progenitore di molti virtuosi gentil'huomini, fra' quali, a' tempi nostri, fiorì Mauro Turgio valente leggista, che fù molte volte Giudice della G. C. scrisse. Il Nicolò Turgio, già detto, continuò la sua habitatione nella predetta città di Sacca, ed ivi casò suo figlio Pietro con Leonora li Canni. La cui famiglia vivea fra i nobili di quella, che fù poscia diverse volte promosso nell'ufficio di Giurato, ed altri maggiori della medesima Città, parimente suo fratello Giuliano. Però il predetto Pietro hebbe altri honorati carichi nel Regno, e per certo tempo la Baronia di Villanova, finalmente per la lettura del suo testamento, fatto negl'atti di Notar Pietro di Randazzo di Sacca à 25 di Ottobre 1483, si mostra esser egli molto ricco di beni e di terre.


Comprar un documento heráldico de Turgio

Escudo de la familia: Turgio

Blasòn de la familia

D'azzurro allo scaglione accompagnato da 3 stelle a otto raggi, il tutto d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome