Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Unnia, provenienza: Italia

Titolo: Cavalieri
Araldica della famiglia: Unnia
Corona nobiliare Unnia
Famiglia piemontese di antica e nobile tradizione propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Le origini di questa casata e della cognominizzazione sono tuttora oggetto di dispute tra i genealogisti, la tesi più accreditata vuole che sia legata ad una origine Unna del capostipite. I nomi degli Unnia sono prevalentemente ricordati in annuari, istromenti e contratti di vendita di terre e case fin da tempi assai remoti, dai quale appare che erano di condizione agiata e nobile. Tra questi ricordiamo un Giuseppe, maestro di campo in Bari, fiorito nella seconda metà del XVII secolo; la carica era venale,... Continua

ossia ricevibile e cedibile liberamente, per conseguenza i rampolli dell'alta aristocrazia potevano accedere al grado ad un'età assai precoce e trovarsi, quindi, in buona posizione per ambire per anzianità ai gradi superiori. Un Johannis, canonico e teologo, visse in Roma nel XVIII secolo; un Antonius, canonico e latinista assai dotto, fu priore provinciale dell'ordine "Beatissimae Dei Genitrici Semper virginis Mariae de Monte Carmelo" nel 1785; un Giovanni, torinese perito del tribunale sul finire del secolo XIX, citato in vari atti legali e di compravendite immobiliari. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Unnia

Stemma della famiglia: Unnia

Blasone della famiglia

Bandato d'argento e d'azzurro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome