Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Valvini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Valvini
Corona nobiliare Valvini
Sull'esordire del primo secolo dell'era volgare alcuni nobili tortonesi, nelle vicinanze del Po, fecero costruire una villa che denominano Copara, la quale sul declinare dei secolo XII esisteva ancora, ed ora molto popolata, e venne poscia corrosa dal Po. Quasi nello stesso tempo alcune famiglie romane stabilite in Tortona, fra cui quelle dei Balbi, Valvini, Carbone, Forte e Lupi, fecero costruire un villaggio non molto distante dalla città, fuori della porta urbana, chiamata del Leone, il quale villaggio da' suoi fondatori venne chiamato Villa Romagnano. Così racconta il cronista Augusto de Carnevariis, così invece esordisce il Salice nei suoi "Annali... Continua
Tortonesi" a pag. 27 Vol. I, replicando a pag. 336 in merito ai Valvini "In quest'anno (1200) il vescovo di Tortona concedeva in feudo a certo Giulio Cesare Valvini il borgo di Caselle (Casella) che era sito alla destra della Scrivia, non lungi dalla foce della Bravena (Brevenna) nello Scrivia. Questo borgo fu incenerito dai genovesi. Gli antenati del suddetto Valvini vennero dalla Navarra in Tortona nel secolo IX». Ecco un'altra delle tante incoerenze del Salice il quale, a prescindere dalla notizia che riferisce di Augusto de Carnevariis cronista apocrifo, avrà pur letto quanto scrisse il Montemerlo, a pag. 125 della sua Storia di Tortona e cioè "Ne lascierò di dire, che essendo la famiglia Valvini in Roma così celebre, come da molti degli historici si vede, e particolarmente da Sventonio Tranquillo, si può presumere che sendo Tortona stata tanto tempo Colonia de Romani, possano questi Signori Valvini di Tortona essere della medesima famiglia Valvinia di Roma". Nonostante vari autori, ignari delle malefatte del Carnevale e del Salice, ripetano fiduciosi le parole di quest'ultimo in merito all'origine spagnola e di altri ancora che ne presumono la discendenza dei Valvini francesi, condividiamo l'ipotesi -- molto plausibile d'altronde -- del Montemerlo, poiché la presenza dei Valvini nei primi secoli del mille è contemporanea in varie contrade: ad Alessandria come a Tortona a Voghera come ad Alba, in Liguria come quasi certamente in altri luoghi. Mancando pertanto documentazioni attendibili, l'argomento sull'origine della famiglia rimane tuttora insoluto ed aperto a ricerche nei testi, fra cui quella di un Valvini di Voghera, che deponeva a favore della badessa del monastero del Senatore di Pavia in causa contro il vescovo di Tortona per il ponte sullo Staffora.
Compra un documento araldico su Valvini

Stemma della famiglia: Valvini

Blasone della famiglia

D'azzurro al braccio destro di carnagine, movente dal lato sinistro dello scudo, impugnante tre spighe di grano di oro, accompagnato in capo da tre stelle di otto raggi dello stesso, male ordinate, ed in punta da un monte di tre cime di verde.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome