Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Vandellia, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Vandellia
Corona nobiliare Vandellia Famiglia di antica e nobile tradizione, originaria di Levizzano-Rangone, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Ascritta alla nobiltà modenese nel 1723, nella persona di Cristoforo, del fu Lodovico, con tutti i suoi discendenti. Questa casata annovera vari personaggi cospicui tra i quali ricordiamo un Leopoldo, di Girolamo, luogotenente di Sassuolo nel 1771; Bernardino, protomedico del Duca Ercole III, Domenico (1691-1754), scienziato, cartografo, matematico ed accademico. Francesco (1694 -1771), modenese, fu scienziato, astronomo, matematico ed accademico all'università di Padova; Girolamo (1699-1776) fu scienziato e accademico italiano, professore e lettore di Chirurgia; Domenico Agostino (1735-1816),... Continuanaturalista, botanico italiano e scrittore di molte opere, fu professore di storia naturale e chimica nell'Università di Coimbra; Luigi dott. in medicina e chirurgia fu professore nell'Università di Modena e morì nel 1841; Francesco (1795-1856) fu architetto, ingegnere e accademico in Modena; Giuseppe (Modena, 20 giugno 1865 - Modena, 29 marzo 1937) fu filologo, letterato, critico letterario ed accademico. Pare siano molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che con tanto decoro sostentano questo così antico e nobile cognome che ha avuto uomini di Consiglio, e altri soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Vandellia

Stemma della famiglia: Vandellia

Blasone della famiglia

D'azzurro, al pioppo al naturale, terrazzato di verde, sormontato da una stella d'oro, e sinistrato da un leone dello stesso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome