Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Villarauti, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Araldica della famiglia: Villarauti
Corona nobiliare Villarauti
Della chiarissima famiglia di Catalogna, di Valentia, e d'Aragona, ne trattano à pieno Pietro Tomich nella sua historia di Catalona, Ramondo Montaner, Francesco Taraffa Canonico, e Archivario di Barcellone, Zurita nelli suoi Annali d'Aragona, e più copiosamente Gaspare Escolano nella sua historia di Valentia nella Colonna 828 insino all'859 nell'Idioma Spagnolo, d'onde n'habbiamo raccolto brevemente il seguente discorso. Hebbe ella antichissima, e real origine de' Serenessimi Regi d'Ungaria, la qual veridica opinione vien confirmata, mercè l'armi c'hae sempre spiegate, e insino al dì d'hoggi osserva, che sono quattro fascie d'argento, e altre tante rosse; e tolse pur ella per la... Continua
gran prodezze fatte contro i Mori di Spagna un campo scacchiato d'argento, e di rosso, e dentro ogni scaccho rosso, un giglio d'oro dategli dall'Imperator Carlo Magno, quando guerreggiava contro i Mori di Catalogna. Però D.Antonio V. 390 anni à dietro vinculò le sue Baronie, con conditione che portasse sempre la famiglia V. l'otto fascie d'argento, e di rosso de' Rè d'Ungaria, de' quali legitimamente descendeva. Nondimeno secondo i precitati Scrittori, godè questa famiglia 33 Baronie, sotto titolo delle Baronie di V. di Sobitans, e di San Martin di Sò, che con tal nome fin'adesso vivono. Nel tempo del Conte Borello di Barcellona, e Prencipe di Catalogna, passò altresì in Catalogna coll'essercito dell'Imperator Lotario un Cavaliero chiamato Ramondo de V.,descendente con linea diretta da V., figlio di Buldras antico Rè della Pannonia, hoggi detta Ungaria, e fondatore della Città di V., sopra le ruine dell'antica Città d'Isnello nell'anni 706 del Signore, che fù progenitore di tutta la famiglia V., così chiamata in lingua Catalana. Il qual Ramondo, mercè il suo demostrato valore in molte guerre acquistò dal predetto Conte Borello un gran Castello nel Contado d'Ampurias, che dal suo dominio, e cognome poi fù chiamato V. Have havuti parimente questa chiarissima famiglia assai soggetti illustri nell'armi, e non men nelle lettere, trà i quali son raccontati, Guglielmo, e Ramondo V., Fr. Arnaldo, e Fr. Pietro V. Cavalieri di Rodi, della Religione Cerosolimitana, hoggi detta di Malta, Don Beringuer V. fù Generale d'una gran squadra di Galere dell'armata del Rè Pietro III d'Aragona, quando pasesmo Regno, che poi gli tenuntiò al Rè Federico II quando si partì di Sicilia per Catalogna chiamato dal Rè Don Giaime d'Aragona, volendo quel Rè mover guerra al Rè Federico suo fratello, à compiacenza di Carlo II suo socero, per non perdere il suo antico Stato, fù costretto far detta renuntia per andarsene in Catalogna.
Compra un documento araldico su Villarauti

Stemma della famiglia: Villarauti

Blasone della famiglia

Fasciato d'azzurro e di rosso di otto pezzi.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome