Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Vironda, provenienza: Italia

Titolo: Patrizi - Principi
Araldica della famiglia: Vironda
Corona nobiliare Vironda Famiglia ritenuta d'origine normanna. Da Squillace passò nella seconda metà del sec. XV in Terra di Bari. Nel 1464 Francesco ottenne il feudo di Canneto (Bari), sul quale nel 1625 Giuseppe ebbe il titolo di marchese. Perduto questo feudo nel 1720 per vendita fatta alla famiglia Nicolai, altro Giuseppe fece acquisto nel 1723 d'una terra denominata anche Canneto, sita negli Abruzzi, elevata a principato l'11 settembre 1732 dall'imperatore Carlo VI. Il detto Giuseppe ottenne pure il diritto d'accollare il proprio stemma all'aquila imperiale austriaca. Questa famiglia fu ricevuta nell'Ordine Gerosolimitano dal 1639, venne aggregata al patriziato di Bari, e... Continua
dichiarata nel 1850 ammissibile nelle Regie Guardie del Corpo. Con Regio Rescritto 28 nov. 1857 venne riconosciuta nei titoli di principe e marchese di Canneto, e per successione delle famiglie Guglielmini ed Ardia in quello di marchese di S. Lauro con anzianità dal 1670. Altro ramo. Originaria francese, detta prima Girond, e venuta in Sicilia con Carlo I d'Angiò. Si stabilì in Squillace d'onde si diramò in Monopoli, in Catanzaro e in Bari nel 1400, e quivi fu aggregata al patriziato per cui fu ascritta al registro delle Piazze Chiuse. Ebbe la signoria di vari feudi della contea di Martorano, del marchesato di Canneto di Bari, di Costieri e di Santolauro e del principato di Canneto di Abruzzo. Rinaldo militò per Federico I Barbarossa; Giovanni-Ugo castellano di Palermo; Ettore Vescovo di Massalubrense nel 1611; Domenico generale dell'Ordine dei Celestini.

Compra un documento araldico su Vironda

Stemma della famiglia: Vironda

Blasone della famiglia

D'azzurro al leone d'oro. Lo scudo posto in petto dell'aquila bicipite imperiale.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome