Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Voira, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi
Heráldica de la familia: Voira
Corona de la nobleza Voira
Leone Borgia, detto corrottamente B., venne da Spagna chiamato dal Rè Federico II, dal quale fù promosso negl'uffici di Secretario, e Consultore, appo il quale con splendore fiorì, e'l figlio Federico visse stimato dal Rè Pietro II: da costui nè nacque Gugliemo gentil'huomo del Rè Martino, e della Regina Bianca, e pretendendo per ragion della moglie Flavia Sanguigno i feudi dell'Albiato, e Galermo, nel territorio Leontino, tentò lite à Maijnitto Sortino all'hora possessore di quelli, percioche i predetti feudi furono di Riccardo Sanguigno cavaliero, costui dopo la sua morte gli lasciò à Martina sua moglie, che per esser morta... Continuará

ab intestata, nè prese il possesso la Regia Corte, e puoco dopo dal Rè Federico III furono concessi à Federico d'Aragona figlio d'Orlando nel 1371, i quali per cagion di matrimonio à Manfredo d'Alagona pervennero; mà per haversi egli partito della Real devotione gli furono tolti dal Rè Martino, e dati nel 1394 per sodisfation di servigi à Guagliardetto Monteclup valoroso soldato Catalano con altri feudi; ed essendo stato chiamato costui in Catalogna il predetto Rè gli concesse a Maijnitto Sortino di Leontini Governator di Palazzolo nel 1396. In questo mentre comparve il predetto Guglielmo Borgia, ò B., e pretese i predetti feudi per ragion della moglie, come habbiam detto, ch'era figlia di Rinaldo Sanguigno, nepote fraterno del prenatrato Riccardo, ed hebbe finalmente i predetti feudi dell'Albiato, e Golermo dal predetto di Sortino con altre onze 154 di più nel 1397, e conseguì anche il Guglielmo dal predetto Rè il feudo del Casale nel 1402. Fù preteso questo medesmo feudo dell'Albiato da Giovanna Tudisco moglie d'Henrico Tudisco, per causa di certa legitima successione più stretta di quella del B., e litigando, l'ottenne per sentenza in favore per il Trib. del Regio Consistorio nel 1422, e della famiglia Tudisco pervenne poi in poter della casa Scammacca di Leontini, che fin hora lo possiede. Similmente il predetto feudo del Casale, posto nel territorio di Noto, era di Bartolomeo, e Giovanni Landolina, padre, e figlio, di Caltagirone, i quali lo venderono al predetto Guglielmo Borgia Castellan di Palazzolo nel 1401, che l'hebbe confirmato dal Rè Martino, e gli successe il figlio Attardo B., il quale procreò à Giovanni, e costui a Nii uffici ed honorati carichi have quei popoli retto.


Comprar un documento heráldico de Voira

Escudo de la familia: Voira

Blasòn de la familia

D'azzurro a due spighe di grano, d'oro, decussate, accompagnate in punta da un monte di tre cime di verde movente dalla stessa.
Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol V, pag.39 .
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome