Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Zaccona, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Zaccona
Corona de la nobleza Zaccona
Antica e famiglia originaria delle Marche. Camillo fu uno dei riformatori del patrio Statuto sotto Francesco Maria I della Rovere; Girolamo e Matteo ambedue Vescovi, l'uno dopo l'altro, di Strongoli nel XVI secolo; Lodovico, agostiniano, assai chiaro per opere pubblicate di argomento storico, sacro e musicale vissuto nel XVII secolo. Come riferisce "Il Giornale Araldico Genealogico Diplomatico", stampato in Pisa presso la direzione di Rocca San Casciano, nella tipografia Cappelli nel 1873-89 al volume 16. Il variare gli antichi cognomi, fu generato nella credenza degli huomini qualche dubbiezza circa l'unità, e l'essenza delle famiglie; onde poi in processo di tempo... Continuará
è stato necessario il disputarla ne' pubblici Tribunali per far costare la verità del fatto, come oggi appunto è successo a questa nobilissima, e antichissima famiglia, la quale essendo stata ben ventilata, si è provato in fine che i più lontani accenni alla stirpe si trovano nelle Marche. Alcune di questa famiglie, pur essendo originaria da quella stipite conservarono, in seguito, il cognome modificato. Nelle città e nei luoghi dove, costretti dalle circostanze, si stabilirono, ebbero diversa fortuna; talune ascesero i gradi nobiliari; altre si distinsero nei commerci, nelle letteratura, nelle armi ed in ogni branca dell'umano sapere.

Comprar un documento heráldico de Zaccona

Escudo de la familia: Zaccona

Blasòn de la familia

D'azzurro alla banda di rosso, orlata d'oro, accompagnata da due saliere d'argento; col capo d'oro, all'aquila coronata, di nero.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome