Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Zaffetti, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Zaffetti
Corona nobiliare Zaffetti Vennero da Bergamo, e sul principio erano negozianti di poche fortune, però essendo diversi fratelli in commercio, nel periodo di parecchi anni arrivarono ad accumulare considerevoli ricchezze a segno tale, che nel 14 gennaio 1654 Carlo e Lodovico, Andrea, Pietro, Ottaviano e Ventura, mediante l'offerta dei 100 mille ducati ottennero il patriziato, estensibile anche agli altri fratelli domiciliati in Bergamo. Quando questi vennero per la prima volta in Broglio destarono una clamorosa ilarità fra i patrizi per il loro dialetto montanaro, da pochi compreso, per cui confusi tornarono al loro paese. La loro supplica ballottata in Senato con voti favorevoli... Continua

149, contrari 30, non sinceri 29, fu accolta nel Maggior Consiglio con voti favorevoli 626, contrari 226, non sinceri 35. Altro ramo. Ebbe comune l'origine con la famiglia Federici. Di questa famiglia non si hanno più notizie. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria di Venezia. I ricercatori Araldis hanno rinvenuto una lapide conservata nel loggione del Palazzo dei Dogi antistante piazza San Marco nella quale è conservato uno scritto " Venturin Maffetti Da Brazzo qu giaco mocta nodaro in questo magistrato delle biave fu capitalmente bandito il 13 maggio 1738 dall'eccelso consiglio di dieci per enorme intacco di pegni ascendente a ' ragu ardevole summa di denaro a' grave pregiudizio della pubblica cassa".


Compra un documento araldico su Zaffetti

Stemma della famiglia: Zaffetti

Blasone della famiglia

Bandato d'oro e di rosso alla colomba d'argento, attraversante sul tutto.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome