Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Zannardi, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili - Patrizi
Heráldica de la familia: Zannardi
Corona de la nobleza Zannardi
Antica famiglia lombarda, che, in persona di un Maffeo, ottenne il titolo di Conte di Virgiliano, con con diploma dell'Imperatore Giuseppe I dato a Vienna 29 Agosto 1708. Altro ramo. Famiglia bergamasca, di umili origini, la quale, in persona di un Gio. Andrea, arricchitosi enormemente, grazie alla "ditta Polferini", fu ascritta alla veneta nobiltà, il 19 marzo 1653, essendo stata ballottata in Senato la supplica del detto Gio. Andrea, con voti favoreevoli 140, contrari 16, non sinceri 11, ed accolta nel Maggior Consiglio con voti favorevoli 637, contrari 28, non sinceri 10. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria della... Continuará
Lombardia. Un Maffeo Zannardi creato conte di Virgiliano. Altro ramo. Nobile famiglia veneziana, i cui membri, spesse volte, furono Procuratori del Doge. Altro ramo. Nobile famiglia trentina, con residenza in Riva del Garda. Tutti i rami di tal illustre casato, inoltre, nel corso dei secoli, sempre si distinsero, grazie agli elevati personaggi, a cui diedero i natali. Tra questi, ricordiamo: Michele, nato in Bergamo nel 1570, figlio di Valerio, gentiluomo bergamasco di gran qualità, allevato ed educato dal nonno materno Paolo Zanchi, uno dei principali Giureconsulti e Procuratori di quella città, il quale entrò nell'Ordine Religioso di S. Domenico in S. Maria delle Grazie di Milano, fu lettore di filosofia e teologia in Bologna, Milano, Verona, Cremona, Venezia e Faenza, fu creato Maestro dello Studio generale di S. Domenico di Bologna e Baccelliere ordinario, nonché Maestro di Teologia di Provincia; Gentile, pittrice bolognese, discepola di Marcantonio Franceschini, sorella del pittore Gio. Paolo, nato in Bologna, nel 1658; Martino, dottore in "utroque jure", vivente in Riva del Garda, nel 1723; Pietro, nato nella Badia di Fontevivo, creato Vescovo il 21 novembre 1836, il quale per diciotto anni resse con virtù la Chiesa di Guastalla; dott. Giovanni, socio corrispondente dell'I.R. Istituto veneto di scienze, lettere ed arti, vivente nel 1846; dott. Severino, medico chirurgo condotto in Minerbio, vivente nel 1850. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Comprar un documento heráldico de Zannardi

Escudo de la familia: Zannardi

Blasòn de la familia

D'azzurro ad un uomo d'armi, armato di tutto punto d'argento, colla visiera alzata, caricato sul petto da un giglio d'oro, tenente colla destra una picca d'argento, e colla sinistra un giglio d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome