Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Zoccardi, country of origin: Italia

Nobility: Nobili - Patrizi - Baroni
Heraldrys of family: Zoccardi
Nobility crown Zoccardi
Antica ed illustre famiglia campana, con residenza in Capua, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata nell'italianizzazione del cognome francese Bourchard, distintivo di una nobile famiglia francese, originaria di Velay, a sua volta, derivato dal nomen latino, di matrice germanica, "Bociardus". In ogni modo tal casato, sin dal XV secolo, viene nominato come "nobile ex sanguine patrizio capuano", anche quando, nel XVI secolo, passò a risiedere in San Prisco, con un Mazzeo, che, nel 1588, vi si trasferì in seguito al matrimonio con Sabba de Monaco. Questi... To be continued
divenne sempre più un protagonista della vita pubblica nel casale di San Prisco ed eresse nella Chiesa parrocchiale l'altare della SS.ma Annunciata. Il di lui figlio, Tommaso divenne dottor fisico e si sposò con Paola Merola, di Santo del casale delle Curti, che donò al detto Tommaso una dote di 1500 ducati per il matrimonio della figlia, avvenuto nel 1617. Dal 1624, invece, un Cesare B. divenne rettore curato della chiesa parrocchiale di San Prisco, carica che avrà per diversi anni. Ma, certamente, il personaggio che maggiormente rese lustro a tal casato fu quel Giovan Battista Boccardi, nato nel 1769 circa da don Cesare, patrizio capuano, e da donna Marianna Sangermano dei baroni di Monteverde. Il 21 gennaio 1791 Giovan Battista sposò donna Maria Giuseppa Trirocco figlia del notaio don Pompeo e donna Marianna Palmiero. Egli ereditò moltissimi beni, in seguito alla morte dello zio Marco Antonio, patrizio capuano e per lungo tempo avvocato e persona di massima fiducia dell'Università di S. Prisco, che a sua volta li aveva ereditati dal padre Cesare. Ci furono anche diverse controversie con lo zio Gabriele Boccardi, proprio per l'eredità della famiglia Boccardi, con il tentativo di Giovan Battista di far dichiarare insano di mente lo zio Gabriele in vari gradi di giudizio. Nel 1808, nel cuore più vivo di tale controversia, Giovan Battista e Maria Giuseppa Trirocco avevano sei figli: Cesare, nato il 17 marzo 1796, Saverio, nato il 1° novembre 1798, Marianna, nata il 1° gennaio 1801, Maria Saveria, nata il 3 novembre 1802, Sebastiano, nato il 3 giugno 1805 e Marcantonio, nato il 26 giugno 1808. Nel 1809 il Boccardi fu proposto come consigliere provinciale della Provincia di Terra di Lavoro dal Comune di Capua, pur essendo residente in San Prisco, ma non riuscì ad essere eletto. Il Comune di San Prisco, nel 1817, ripresentò la sua candidatura al Consiglio provinciale; questa volta fu anche segnalato quale soggetto preferibile alla carica di consigliere provinciale, ma non riuscì nemmeno allora ad essere eletto. Giovan Battista Boccardi era il primo contribuente di San Prisco con una rendita imponibile di 1578,80 ducati. Un altro ramo della famiglia, invece, sempre nel XVI secolo, passò a risiedere in Puglia. Ivi, d'altronde, la famiglia Zoccardi sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Ascanio, dottore "in utroque jure", vivente in Foggia, nel 1534; Martino, valoroso uomo d'armi, il quale combatté per Carlo V contro i Veneziani; Luigi, maestro di campo, vivente in Foggia, nel 1561; D. Giovanni, teologo e nunzio apostolico, vivente in Trani, nel 1611; Francesco, uditore in Bari, vivente nel 1612; Lamberto, giudice in Napoli, vivente nel 1638; Ermanno, Regio Notaio, vivente in Napoli, nel 1653; Federico, protomedico alla corte napoletana, vivente nel 1703; Giacomo, dottore in "utroque jure", vivente in Candela, nel 1721; don Vincenzo Antonio Michele, del fu don Pasquale, del qu. don Mattia, nato a Candela (FG) il 6/8/1774, il quale, nel 1812, entrò a far

Buy a heraldic document on family Zoccardi

Coat of Arms of family: Zoccardi

Blazon of family

D'azzurro alle 3 losanghe d'oro.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome