1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Jerace Bio, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Cavalieri
Heraldische Spur die Familie: Jerace Bio
Krone des Adels Jerace Bio Famiglia piemontese, di antica e nobile tradizione, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La cognominizzazione, anteriore al XVI secolo, dovrebbe essere una patronimia derivata dal nome omonimo in uso fin dal II secolo a.C. di cui abbiamo un esempio con Jerace, governatore di Antiochia insieme a Diodoro, per incarico del re Alessandro I di Siria, nel 145 a.C. I nomi dei Jerace Bio sono prevalentemente ricordati in annuari e contratti di vendita di terre e case, dai quale appare che erano di condizione agiata e cospicua. Un Giovanni, maestro di campo in Napoli, fiorì nella seconda metà del XVI secolo; la carica era venale, ossia ricevibile e cedibile liberamente, per conseguenza i rampolli dell'alta aristocrazia potevano accedere al grado ad un'età assai precoce e trovarsi, quindi, in buona posizione per ambire per anzianità ai gradi superiori. Un Marco, canonico in Torino, visse nel XVII secolo; nel medesimo... Fortsetzung folgt
periodo un Giuseppe fu notaio in Milano. A questa casata appartennero Francesco e Vincenzo J., entrambi pittori e scultori assai famosi, esponenti della scuola napoletana a cavallo del 1900. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle Città che li hanno accolti; pare siano molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Jerace Bio

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Jerace Bio

Blasonierung die Familie

Scaccato di oro e di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook