1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Orella, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Orella
Krone des Adels Orella Antica e nobile famiglia di Milano. Arma della famiglia: Spaccato; nel primo d'oro, all'aquila di nero, coronata del campo; nel secondo tagliato di rosso e d'argento, a due leoni illeoparditi addossati dall'uno all'altro, coronati d'oro; colla fascia d'argento, caricata da una crocetta di rosso, attraversante sulla partizione. Cimiero: Un leone uscente di rosso. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Tra questa famiglia la sua origine in Lombardia, non possonno le lingue dolose criticare contro l'antichissima origine, e progressi di questa chiarissima famiglia. Di origine longobarda, le prime sue memorie in Milano rimontano al tempo di Federico II, conforme riferisce il Morgia Paolo nella "Nobiltà di Milano divisa in sei libri" stampato in Milano nel 1595. Lo stesso autore riferisce essere questa una delle più nobili ed antiche famiglie di Milano.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Orella

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Orella

Familien-Wappen Orella

1 Blasonierung die Familie Orella

Spaccato; nel primo d'oro, all'aquila di nero, coronata del campo; nel secondo tagliato di rosso e d'argento, a due leoni illeoparditi addossati dall'uno all'altro, coronati d'oro; colla fascia d'argento, caricata da una crocetta di rosso, attraversante sulla partizione. Cimiero: Un leone uscente di rosso.

Familien-Wappen

2 Blasonierung die Familie

D'azzurro, al capriolo d'oro accompagnato in capo da tre stelle di cinque raggi dello stesso poste in fascia.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook