EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Tinte, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi
Heraldische Spur die Familie: Tinte
Krone des Adels Tinte Antichissima famiglia di S.Severino Marche, che riconosce per suo capostipite un Pietro, vivente circa il 1000. Si disse dapprima Tenta, poi De Tenta e quindi, nel 1500, il cognome attuale. Dette illustri personaggi alla patria, tanto da meritarsi l'onore di avere, per decreto del civico Consiglio, il proprio stemma nella sede consigliare insieme a quello delle altre famiglie patrizie settempedane. Sono da ricordare: Marcantonio e Pierandrea, famosi guerrieri verso il 1140; Domenico, abate generale dell'insigne monastero di S. Maria Valsorina nel 1393; Marcantonio, console nel 1570; Filippo Maria, abate dottissimo che destinato a Tortona, in Piemonte, ne scrisse la storia, opera poderosa e ricercata; Pietrantonio (dec.1635), commendatore dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro; Vincenzo Severino e Bonifacio, che ebbero l'aggregazione per loro e discendenti al patriziato di S. Marino con decreto del Consiglio principe l'11 giugno 1769; Silvio, valoroso scrittore e giureconsulto (1770-1810); Pacifico, insigne magistrato (1834-1907). La famiglia è... Fortsetzung folgt

iscritta dal 7 agosto 1907 nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di patrizio di S. Severino (mf.), ed è rappresentata da Filippo Maria, n. a Belvedere Ostrense il 12 dicembre 1870, di Pacifico (1834-1907) ed Ildegonda Berbecci di Senigallia (1844-1904); cavaliere della Corona d'Italia, cav. della Corona di Prussia, insignito della med. al valore civile, funzionario di prefettura, attivo e battagliero pubblicista cattolico, autore di vari libri di giurisprudenza pratica ed amministrativa e apologeta della religione cattolica; sposò nel 1900 a Minervino Murge la nob. Elisa Tedeschi. Fratelli: Severino, n. Belvedere Ostrense 14 gennaio 1872; Silvio, n. a Grottamare 1873, deced. 1900; Marianna, n. Grottamare I maggio 1877; Francesca-Maria, n. Fiumefreddo Brusio 24 febbraio 1883. Altro ramo. Famiglia originaria d'Offida in quel di Ascoli Piceno che dapprima si chiamò "Tenti". Si ricorda un Bernardino, vivente nel 1221 che aveva casa presso al Monte di S. Geronzo, come da un istrumento dell'archivio di S. Francesco. Bruscolo, nel 1288, ebbe la custodia del castello di Castiglion di S. Bartolo nel comune di Cagli. Palmiero, fu capitano di Castell'Onesto.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Tinte

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Tinte

Blasonierung die Familie

D'argento alla testa di moro al naturale attortigliata del campo.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook