1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Suche Nachnamens

Herkunft des Familiennamens Denini, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi
Heraldische Spur die Familie: Denini
Krone des Adels Denini
Originari di Massa di Maremma, i Denini vennero a Siena dove furono ascritti al Monte dei Gentiluomini ed ebbero cappelle e sepolture in S.Agostino e nella cattedrale. Nel 1356 Meo, di Nino, era capitano del Popolo e Nino, di Deo, nel 1360, risiedeva nei Consigli della Repubblica, essendo anche lettore di medicina nello studio senese. Altro medico e lettore di grido ebbero i Denini un secolo dopo nella persona di Francesco, che insegnava a Pisa e il cui epitaffio fu composto dal Dati. Nel 1363 moriva il frate domenicano Bartolomeo Nini, che poi fu fatto Beato. Nel 1385 Costantino fu fatto cavaliere dopo la cacciata dei Riformatori da Siena e nel 1389 fu nominato Camarlingo di Biccherna. Notaio di Biccherna fu, pochi anni dopo, Pietro, di Domenico Nini. Un altro Costantino, nel 1431 fu fatto cavaliere, poi divenne podestà di Ancona. Dopo personaggi di minor rilievo, troviamo nel 1261 due... Fortsetzung folgt
Nini, Bernardino e Tommaso di Volumnio, cavalieri di Malta, mentre Adriano fu capitano pontificio in Avignone. Giacinto, cavaliere di S.Stefano e gran Tesoriere di quest'Ordine, tradusse in versi sciolti la Tabaide di Stazio nel 1630 e scrisse poi una storia d'Italia a continuazione di quella del Guicciardini e proseguendola fino al Concilio di Trento. Giacomo di Filippo fu fatto cardinale da Alessandro VII nel 1664; fece erigere nella cattedrale un altare ricchissimo, che fu compiuto da un altro Nini, Alessandro, rettore dell'Opera metropolitana. Filippo di Alessandro fu prima architetto e poi Direttore delle Regie Fabbriche. La famiglia fu registrata nei libri dei Patrizi di Siena per decreto del 28 gennaio 1754. La famiglia è iscritta nell'El. Nob. Uff. col titolo di Patrizio di Siena (mf.) in persona dei discendenti di Angelo di Antonio. Altro ramo. Nino di Deo Fratascioni che fioriva nel 1320 fu autore di questa famiglia. Da esso, e da Tuti di Ugolino Fratascioni derivarono i N. di Siena. I discendenti del primo presero il di lui nome, e quelli del secondo, furono appellati Sernini. Tuti fu uno dei senatori del general Consiglio di Siena e fu inviato ambasciatore al re Carlo di Napoli e alla repubblica di Lucca; Nino fu onorato del supremo magistrato nel 1360 e salì in fama di medico peritissimo; Giovanni, di lui figlio, medico anch'esso di grande valore, fu medico dei Pontiena residente al Consiglio di Basilea col titolo di teologo e di ambasciatore; Costantino, fiorente nel XV secolo fu podestà di Ancona.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Denini

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Denini

Blasonierung die Familie

D'argento al leone rampante d'azzurro, linguato di rosso.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook