Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Disomma, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Principi
Heraldik die Familie: Disomma
Krone des Adels Disomma
Alcuni scrittori credono questa famiglia diramazione della Gualandi di Pisa, altri che avesse preso il nome dalla Terra di Somma presso il Monte Vesuvio; ed altri ancora la ritengono quella famiglia Spinelli, la quale, sovente, era detta "de Summa" per aver possedimenti feudali presso l'anzidetta terra di Somma. Sta di fatto che fin dal 1239 Federico II imperatore, diede a custodire due ostaggi Lombardi: Oberto e Percivalle, ai baroni di Picerno e Saponara; ed è, quindi, più attendibile opinione che questi portassero dalla Lombardia, nel Regno di Napoli, tale famiglia, opinione espressa anche dallo storico Aldimari. E però, nell'anno 1307,... Fortsetzung folgt
trovasi Nicola di Somma già investito nel Regno di Napoli dell'importante ufficio di consigliere e maestro razionale. Da questa epoca non si perde più traccia della famiglia, con personaggi continuamente in possesso di alti uffici e dignità, con uomini illustri per valore nelle scienze e nelle armi. Adinolfo, nel 1331 possedeva quel grande Palagio, poi adibito a Regia Zecca. Patrizia del Seggio di Capuana dai più antichi tempi, ricevuta, per giustizia nel S.M.O. di Malta dal 1578 come quarto della famiglia Buccino (Archivio Ordine di Malta, 4095); e con Fabrizio di Somma nel 1582, e Nicola Maria nel 1589 (Archivio di Stato di Napoli, Vol. I, Priorato di Capua) e con Ferrante nel 1666. Trovasi nei ruoli segnato anche Tommaso di S. fra i cavalieri, il 22 marzo 1775. Ma questi non dovette professare nell'Ordine perchè in seguito non è più segnato. Benchè secondogenito, prese Tommaso il titolo di marchese di Circello, col quale vedesi ascritto al Libro d'Oro di Napoli. Ebbe importanti uffici, essendo stato consigliere di Stato e ministro degli Affari esteri, dopo la restaurazione del 1815, momento di gravi complicazioni. pei servizi resi allo Stato, benchè secondogenito, come si è detto, fu decorato del Real Ordine di S. Gennaro; e, più tardi, della Gran Croce di S. Ferdinando e del Merito. Furono i di S. investiti dei titoli di marchese di Circello (prov. di Benevento), concesso nel 1580; principe del Colle, nella stessa provincia, ottenuto nel 1607; titoli dei quali sono tuttavia in possesso. Ed ancora dei titoli di conte di Bisaccia, e duchi di Miranda in Molise, titolo concesso a Gio. Battista di S., con diploma dato in e guardie del Corpo, in persona di Tommaso di S. Inoltre di ricordati personaggi meritano ancora particolare menzione: Fabrizio, celebre capitano, molto caro a Prospero Colonna, del quale sposò una sorella.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Disomma

Familien-Wappen: Disomma

Blasonierung die Familie

Troncato: nel primo partito: a) di azzurro all'aquila di argento coronata di oro; b) d'azzurro, al monte di verde sostenente una colomba d'argento, tenente nel becco un ramoscello di olivo al naturale; nel secondo d'argento ad un arabesco formato di un tronco a forma di cuore e quattro fogliami due in alto e due in basso.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook