Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Muffat De Saint Amour, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Muffat De Saint Amour
Krone des Adels Muffat De Saint Amour Famiglia oriunda di Mégève nel Faucigny con memoria del secolo XVII, la quale fu illustrata da Giovanni Pietro, terzogenito di Pietro Muffat detto Saint-Amour e di Anna Maria Clevel. Ufficiale al servizio imperiale seguì il Principe Eugenio di Savoia e si segnalò in numerosa battaglie, specialmente in quella di Petervaradino contro i turchi, e nell'assedio di Belgrado. Fu colonnello d'un reggimento di cavalleria che portava il nome di Saint-Amour, quindi generale e maresciallo. Per i suoi servigi il Re di Sardegna gli conferì il titolo di conte di Saint-Amour il 6 nov. 1719. Morì probabilmente nel 1734, senza lasciare discendenza. Fu suo fratello Giovanni Nicola, il quale per i meriti di suo fratello, ottenne PP. di nobiltà il 17 giugno 1720 colla facoltà di usare le armi del fratello. Uguale conferimento di nobiltà ebbe ad accordare il Re Carlo Emanuele III agli altri fratelli: Gio. Francesco e Claudio Giuseppe, il... Fortsetzung folgt

2 marzo 1732. Figli di Gio. Francesco furono Gio. Battista, Pietro Francesco e Pietro, ai quali il Re accordò di usare le armi già concesse allo zio generale Giovanni Pietro, e per PP. dell'11 maggio 1737 confermò le patenti di nobiltà già concesse al padre e allo zio. Accordò inoltre la facoltà di acquistare da Vittorio Amedeo de la Forest il feudo di Ramilly-sous-Cormilon, di cui i predetti tre fratelli si intitolarono conti. La presente linea trae origine da Giovanni Nicola, che fu padre di Gio. Battista (n. Mégève, dec. 18 gennaio 1782), il quale per PP. del 9 gennaio 1737 fu creato conte. Per PP. del 22 gennaio 1737 fu Re gli accordò di usare le armi dello zio Giovanni Pietro. Acquistò la signoria di Chanaz il 26 agosto 1743, cedendola il 28 gennaio 1769 al figlio Pietro Ferdinando, al quale venne eletta in marchesato il 17 marzo 1786. Pietro Ferdinando fu maggiore generale, e acquistò la signoria di Moasca dai Secco-Suardo di cui fu investito il 5 sett. 1791. Da costui nacque Carlo Francesco, che fu capitano, e fu padre di Edoardo (n. 1816, dec. Torino, 12 giugno 1899) che fu maggiordomo del Re Carlo Alberto e che fu riconosciuto nei titoli con D. M. del 1880, E' suo figlio Carlo Alberto. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'El. Uff. Nob. Ital. coi titoli di Marchese di Chanaz-sur-le-Rhone (mpr.), Conte di Rumilly-erto, di Paolo. Lo stemma della famiglia Muffat De Saint Amour è: Inquartato: il primo e quarto d'azzurro al leone coronato d'oro; il secondo e terzo di rosso a tre teste di lupo d'argento illuminate del campo.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Muffat De Saint Amour

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Muffat De Saint Amour

Familien-Wappen Muffat De Saint Amour

1 Blasonierung die Familie Muffat De Saint Amour

Inquartato: il primo e quarto d'azzurro al leone coronato d'oro; il secondo e terzo di rosso a tre teste di lupo d'argento illuminate del campo.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook