EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Porello, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Conti - Patrizi
Heraldische Spur die Familie: Porello
Krone des Adels Porello Famiglia di antica e nobile tradizione, originaria della Liguria, la cui blasonatura è riportata dal commendator G.B. di Crollalanza, nei volumi del suo "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane". Tra i personaggi che, maggiormente, illustrarono tal famiglia, ricordiamo: Pietro, maestro di campo, arruolato nell'esercito di Carlo III di Savoia; P. Matteo, dell'Ordine dei Predicatori, vivente in La Spezia, nel 1533; Alberto, medico e saggista, vivente in La Spezia, nel 1587; Gerolamo, primo principe della Accademia degli Irrequieti eretta in Chieti, ad onore del quale, nel 1698, Melchior Garimberto stampò un panegirico latino, recitato da Giovanni Matteo Robbio; Antonio, dottore in "utroque jure", vivente in Genova, nel 1723; Michelangelo, notaio in Genova, vivente nel 1767; Giuseppe, dottore in Sacra Teologia, vivente in Genova, nel 1773; Carlo, consigliere in Genova, nel 1787; Andrea, Missionario di Chiavari, vivente nel 1799; Saverio, benemerito della Patria, distintosi, per onore e virtù, nella... Fortsetzung folgt

Guerra di Indipendenza Italiana, nel 1859-60. Altro ramo. Famiglia napoletana, detta Borello o Borrello, la quale, al dir dell'Inveges, sarebbe discendente dai conti di Marsi e divisa in due rami: B. e B. d'Agnone; e questo per una baronia di tal nome in Abruzzo. Tal famiglia, che ebbe il titolo di conte di Lesina, fu illustrata da un Guglielmo, il quale governò la Sicilia sotto l'imperatore Federico II da viceregente nel 1239, e nel 1254 fu stratigito di Messina. Sotto re Alfonso poi, al dir di Mugnos, nel 1435 troviamo un Giovanni B., capitan d'arme del val di Noto; ed un altro Giovanni patrizio di detta città. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Porello

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Porello

Blasonierung die Familie

D'argento, a quattro pali di rosso, colla banda d'azzurro attraversante
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook