1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens Zizer

Name: Zizer

Dossier: 20160
Adelsstand: Nobili
Adel in: Italia
Variationen: Salis Zizers
Heraldische Vorschau in: Italiano

Heraldische Vorschau Zizer

Variationen: Salis Zizers
Krone des Adels ZizerAntica ed illustre famiglia grigiona diramatasi in molte linee, una delle quali si stabilì in Val Pregallia ed in Tirano. Rodolfo nel 1200 fu podestà della Pregallia, ove un ramo della sua famiglia prese il nome del villaggio di Soglio, di cui ebbe il dominio, e del cui castello da esso abitato fin verso la rivoluzione francese non restano che pochi ruderi. Il ramo della famiglia di Tirano il 26 Agosto 1694 ebbe il titolo di conti del Sacro Romano Impero. Lo stemma della famiglia Zizer è: Spaccato; nel primo d'oro, al salice sradicato di verde; nel secondo bandato d'argento e di rosso. Cimiero: Una vergine ignuda e coronata, avente due ali in luogo di braccia, delle quali una d'argento e l'altra di rosso. ...

Fortsetzung folgt

Familien-Wappen: Zizer

Familien-Wappen Salis Zizers

1 Blasonierung die Familie Salis Zizers

Blasone della famiglia Salis Zizers o Zizer. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Spaccato; nel primo d'oro, al salice sradicato di verde; nel secondo bandato d'argento e di rosso. Cimiero: Una vergine ignuda e coronata, avente due ali in luogo di braccia, delle quali una d'argento e l'altra di rosso.

Familien-Wappen

2 Blasonierung die Familie

Verba Volant, Scripta Manent
(Die Worte fliegen, die Schriften bleiben)
Kaufen Sie jetzt ein professionelles heraldisches Dokument

Kaufe ein Dokument

Jeder Nachname ist eine Geschichte, die erzählt zu werden verdienen
Machen Sie Ihren Familiennamen unsterblich
Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:
Email:

Suche Nachnamens


Heraldrys Institute of Rome on Facebook