Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Coduto, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Rastro heráldico de la familia: Coduto
Corona de la nobleza Coduto Famiglia originaria del Vercellese che diede vari membri alla magistratura ed alla prelatura. Con RR. LL. PP. 16 luglio 1925 a Paolo, prefetto del Regno, venne concesso il titolo di Nobile. Per il suo matrimonio con Laura de Campredon, conte di Albaretto e Lottulo fu riconosciuto ai suoi discendenti con RR. LL. PP. di Regio Assenso 7 ottobre 1923 il titolo comitale di Albaretto e Lottulo, trasmissibile in linea primogeniale mascolina e in mancanza di maschi alla femmina prossimiore. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Motto della famiglia: En esperance. Altro ramo. Antica e nobile... Continuará

famiglia di origine piemontese. Carlo Emanuele, di Paolo e Laura De Campredon fu insignito del titolo di nobile dei Conti di Albaretto e Lottulo.


Comprar un documento heráldico de Coduto

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Coduto

Blasòn de la familia

D'argento alla decusse di rosso, col capo cucito d'oro e carico del mondo d'azzurro cerchiato, centrato e sormontato dalla croce patente d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook