1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Parotta, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Parotta
Corona de la nobleza Parotta Originaria di Capua, passò in Sicilia con altre famiglie. Nella città di Capua è annoverata fra le principali famiglie d'antica nobiltà che ivi fiorirono. Il primo illustre membro in Sicilia, fu Riccardo Parotta, che dal Re Alfonso, nel 1416, fu fatto Capitano di Randazzo; il figlio Manfredo, dopo molti servigi al medesimo Re, ebbe lo stesso ufficio nel 1433, e f promosso pure nell'ufficio di pubblico Tabellione. Nacque da Manfredo, Lodovico, Dottor di legge che fu tre volte Giudice della Città di Catania, e si casò con la figlia di Giacomo Nardizone, cavaliere che fu diverse volte Capitano di Catania negli anni 1475, 1479, e 1487. Da Lodovico nacquero Manfredo, e Nicolò che vissero nobilmente in Catania nel reggimento dell'imperatore Carlo quinto. Da Giovanni, nipote del predetto Manfredo, nacquero Luigi, e Gaspero che fu genitore d'Annibale, d'Ottavio, d'Aquilio, di Gio. Batista, di Nicolò, di Vincenzo, e di Giuseppe, divenuti tutti... ContinuaráGesuiti. D'Annibale nacque don Diego, gentiluomo assai virtuoso, ed amabile, che dopo esser stato principale Avvocato, presso tutti i Tribunali, fu promosso dalla Maestà Cattolica nell'ufficio di Giudice della Regia G.C. tre volte, Avvocato Fiscale del Tribunal del Real Patrimonio, e Presidente del Tribunal del Regio Consistorio.
Comprar un documento heráldico de Parotta

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Parotta

Blasòn de la familia

Troncato di azzurro e di onde increspate al naturale, colla fascia d'oro attraversante sulla partizione; l'azzurro caricato di una cometa fra due stelle di otto raggi il tutto d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook