EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Senatti, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Senatti
Corona de la nobleza Senatti
Non si hanno notizie della famiglia Senatti in Finale anteriori al secolo XVIII. Comunemente si ritiene d'origine Bolognese; abbiamo però memoria di un Giacomo Senatti di Roncaglio di Sotto (località del Basso Modenese) che l'11 maggio 1601 ottenne privilegio di cittadinanza dalla Comunità di Modena. Non possiam dire che a costui si attacchi in qualche maniera la discendenza della famiglia di cui si tratta, la quale cominciò ad emergere in Finale nell'ultimo quarto del Settecento. Infatti figura tra le famiglie che nel 1779 vennero ascritte al Libro d'Oro del Finale che venne bruciato nel 1799 dai rivoluzionari. Da allora in poi diede alla patria dottori e letterati che spesso ricoprirono importanti cariche cittadine. Ottenne la reinscrizione alla nobiltà del Finale il 20 dicembre 1821, in persona di Giuseppe, di Francesco. La famiglia è iscritta genericamente nell'Elenco Uff. Nob. Ital. del 1922 col titolo di Nobile di Finale (m.), in persona... Continuará
dei Discendenti da Giuseppe; ed è rappresentata da Rodolfo, di Francesco Luigi Antonio, di Giuseppe, n. 5 maggio 1873, spos. con Anna Cremonini. Figlio: Arrigo, n. 10 agosto 1905.

Comprar un documento heráldico de Senatti

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Senatti

Blasòn de la familia

Di argento all'aquila spiegata di nero, accompagnata in punta da 9 plinti di rosso posti 5, 4.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook