Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Spataloni, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Spataloni
Corona de la nobleza Spataloni
Tra le vecchie famiglie d'Italia quella dei Spataloni del ramo veneto risale al 1259, in cui si trovano per la prima volta a Venezia detti anche dalla Spa, che diedero il nome al sottoportico sulla fondamenta di S. Marziale dove avevano le loro case. Nel 1366 Giacomo , pievano e notaio a S. Sofia, apparteneva alla Scuola di S. Giovanni Evangelista; nella quale, in seguito, fu nominato Guardian grande Polo, la cui figlia, Lucrezia, sposava Matteo Foscarini nel 1465. Altri si imparentarono con alcune famiglia patrizie tra le quali i Barbo ed i Marcello. Avevano le loro tombe nelle chiese di S. Marcuola e di S. Maria dei Servi; Giovanni, zio di Chiara, sposa di Giuseppe Sommariva, nel 1465 fece costruire una sepoltura alla propria consorte Orsa Catena, nella chiesa di S. Francesco della Vigna. Dall'esame di alcuni documenti risulta che Leonarda, moglie di Federico, testò il 16 luglio 1389;... Continuará

e precisamente un Federico, nella stessa epoca, aveva per schiava una Agnese Spataloni, evidentemente liberata dal suo padrone che le avrà concesso di usate il proprio nome, esempio questo di bontà non infrequente a Venezia nella liberazione degli schiavi. Antonio era notaio ducale nel maggio 1453, e Bartolomeo, nella sua qualità di cancelliere dell'ambasciatore di Venezia Leonardo Venerio a Francesco Sforza duca di Milano, assistette il 20 dicembre 1454 alla risoluzione di una contesa tra alcuni negozianti dei due Stati. Ma questa famiglia non era localitazzata solo a Venezia. Infatti nel 1532 troviamo che Giovanni Zafa e Franco Spada stipendiari regi abitanti a Marano Lagunare, sottoscrivono un istrumento in cui si dichiara che Volfango Lamberger vicedomino ed Erasmo Baumbart consegnarono a Daniele de Lodovici delle merci spedite a certi turchi, che Vincenzo Gomba, friulano, aveva rubate nel porto di Zara e portate a Marano". Questo documento prova che gli Spada non erano estranei alla cosa pubblica, come lo dimostra anche la numerosa adunanza fatta il 1 novembre 1582 a Castel Tesino davanti alla casa di Jacopo Bosio Noaro. In quella assemblea, in cui intervennero, tra gli altri, Giovanni Marsoni, Donato Spada e Jacopo Terzi, si definirono alcune questioni tra la comunità di Castel Tesino e quella di Lamon, vicina a Feltre, pel monte Poit. Sugli albori del secolo XV una numerosa famiglia Spadtore, espose al luogotenente della Patria del Friuli di avere in piazza a Sacile una casa già posseduta dal q. Ercole Dojon, di ragione feudale censuale aspettante alla Gastaldia di Sacile, e chiede che gli sia accordata l'investitura offredosi di pagare il censo relativo.


Comprar un documento heráldico de Spataloni

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Spataloni

Blasòn de la familia

Partito di rosso e di verde; nel 1° a una torre al naturale, al 2° all'aquila di nero.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook