EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Valetti, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Valetti
Corona de la nobleza Valetti I membri di tale famiglia, detti anche Galletti, traggono remote origini da Ischia in Abruzzo e si trapiantarono in Pisa. In questa città furono illustrati da ben dodici Priori, il primo dei quali fu Nicolò di Federico nel 1436 e l'ultimo Giacomo di Giambattista nel 1592, e da molti anziani. Un ramo di questa casata si stabilì a Firenze, dove ebbe cavalieri di Santo Stefano, "ordine fondato da Cosimo I de' Medici il 15 marzo del 1562, ad imitazione di quello Gerosolimitano, col duplice scopo di difendere nel Mar Tirreno il commercio d'Italia dalle piraterie barbaresche, e di liberare i Cristiani dalla schiavitù della potenza ottomana. La visita fatta alle sue marine scrive lo storico Galluzzi aveva fatto conoscere a Cosimo l'importanza e la necessità di guardarle dalle incursioni dei Turchi. Immaginò pertanto di erigere un Ordine Militare, con cui conseguisse lo stesso intento senza risentirne l'aggravio; profittò della benevolenza... Continuará

del Papa per ritrarne un sussidio dai patrimoni ecclesiastici; interessò la vanità dei ricchi con attribuirgli una marca d'onore e dei privilegi. Pensò con questo atto di eternare la memoria delle due vittorie di Montemurlo e Scannagallo, le quali successero ambedue nel secondo giorno d'agosto; e siccome in tal giorno il martirologio romano indica la festa di Santo Stefano fu invocato per protettore dell'Ordine. Il 15 marzo 1562 l'inviato del pontefice Pio IV presentò a Cosimo la Bolla delle concessioni. Sulle prime il duca Cosimo aveva risoluto di assegnare l'Isola dell'Elba come residenza dell'ordine: luogo adatto pe' suoi comodi porti a tenere in timore i Turchi e gli altri pirati, poscia sembrandogli troppo angusto il territorio che possedeva nell'isola, il duca risolvette di scegliere la città di Pisa, perchè antica e illustre", e di Malta e fu decorato del titolo di Conte. Ser Antonio e Ser Lorenzo furono più volte Capitani di decurie a Guardia della città di Arezzo, specialmente in occasione della guerra di Ladislao, Re di Napoli, contro i Fiorentini, cioè nell'anno 1410. Pier Mannino fu Gonfaloniere di Giustizia e vessillifero della città di Arezzo nel 1480. Domenico, nato nel 1443 circa, fu letterato dottissimo, latinista e poeta, prelato illustre alla Corte pontificia e uno dei fondatori dell'Accademia Platonica.


Comprar un documento heráldico de Valetti

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Valetti

Blasòn de la familia

D'azzurro al leone rampante d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook