1. Origen del apellidoVodari, país de origen: Italia

    Nobleza: Nobili
    Rastro heráldico de la familia:Vodari
    Corona de la nobleza Vodari Antica e nobile famiglia di Brescia. La cognominizzazione è anteriore al XVI secolo e dovrebbe derivare derivare dall'appartenenza del capostipite alla classe dei pubblici amministratori o notai. Nel medioevo, infatti, il significato del termine nodaro era colui che annota. Negli atti d'archivio si trovano scarse notizie di questa casata, il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura dei Vodari nei volumi del suo "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane". La famiglia alzò per arma. Spaccato d'argento e d'azzurro, caricato il primo dell'aquila di nero, coronata dello stesso; ed il secondo da due leoni d'oro, affrontati e sostenenti una quercia dello stesso. Nel corso dei secoli alcuni membri di questa famiglia si propagarono in varie regioni d'Italia, donde ne acquisirono la nobiltà e vi furono accolti nelle importanti cariche della città dove ebbero dimora. Altro ramo. Famiglia patrizia veneta originaria della Lombardia detta di Vodari. La blasonatura di... Continuará
    questo ramo è riportata nel "Armorial de J.B. Riestap".Bandato di nero e di argento di 8 pezzi con 3 stelle di 6raggi d'oro poste 1,2 su azzurro in capo. Altro ramo. Famiglia lombarda di antica e nobile tradizione detta anche de'Notai.La famiglia alzò per arma.Spaccato;nel primo d'argento, a tre pioppi ordinati di verde, posti ciascuno sopra una collinetta dello stesso; nel secondo palato di rosso e d'argento;colla fascia di rosso,caricata di tre stelle d'oro e attraversante sulla partizione. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata.Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Bene docet.

    Comprar un documento heráldico de Vodari

    Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

    Escudo de la familia:Vodari

    Escudo de la familia Vodari

    Blasòn de la familia

    Spaccato d'argento e d'azzurro, caricato il primo dell'aquila di nero, coronata dello stesso; ed il secondo da due leoni d'oro, affrontati e sostenenti una quercia dello stesso.
    Comprar Escudo de la familia
    Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome
900){cwidth=cheight="80%"}else if(screen.availWidth>470){cwidth=cheight="90%"}else{cwidth="90%";cheight="60%"}$("[rel^='img-']").colorbox({photo:!0,width:cwidth,height:cheight});$(".spin").click(function(event){spinner()});$("[rel='buy']").click(function(event){event.preventDefault();spinner();href=$(this).attr('href').replace("/buy",urmod+"cart.php");$.get(href,function(data){location.replace('/buy/?'+$.now())})})});function spinner(){};function spinner_end(){$('#spinner_one').hide()};function onsubmit_validate_field(name,minlength,email,compareTo){value=$('#'+name).val();length=value.length;if(minlength&&length0){if(minlength&&lengthi?e+i:i}function a(t,e){return Math.round((/%/.test(t)?("x"===e?E.width():o())/100:1)*parseInt(t,10))}function s(t,e){return t.get("photo")||t.get("photoRegex").test(e)}function l(t,e){return t.get("retinaUrl")&&i.devicePixelRatio>1?e.replace(t.get("photoRegex"),t.get("retinaSuffix")):e}function d(t){"contains"in x[0]&&!x[0].contains(t.target)&&t.target!==v[0]&&(t.stopPropagation(),x.focus())}function c(t){c.str!==t&&(x.add(v).removeClass(c.str).addClass(t),c.str=t)}function g(e){A=0,e&&e!==!1&&"nofollow"!==e?(W=t("."+te).filter(function(){var i=t.data(this,Y),n=new r(this,i);return n.get("rel")===e}),A=W.index(_.el),-1===A&&(W=W.add(_.el),A=W.length-1)):W=t(_.el)}function u(i){t(e).trigger(i),ae.triggerHandler(i)}function f(i){var o;if(!G){if(o=t(i).data(Y),_=new r(i,o),g(_.get("rel")),!U){U=$=!0,c(_.get("className")),x.css({visibility:"hidden",display:"block",opacity:""}),I=n(se,"LoadedContent","width:0; height:0; overflow:hidden; visibility:hidden"),b.css({width:"",height:""}).append(I),j=T.height()+k.height()+b.outerHeight(!0)-b.height(),D=C.width()+H.width()+b.outerWidth(!0)-b.width(),N=I.outerHeight(!0),z=I.outerWidth(!0);var h=a(_.get("initialWidth"),"x"),s=a(_.get("initialHeight"),"y"),l=_.get("maxWidth"),f=_.get("maxHeight");_.w=Math.max((l!==!1?Math.min(h,a(l,"x")):h)-z-D,0),_.h=Math.max((f!==!1?Math.min(s,a(f,"y")):s)-N-j,0),I.css({width:"",height:_.h}),J.position(),u(ee),_.get("onOpen"),O.add(F).hide(),x.focus(),_.get("trapFocus")&&e.addEventListener&&(e.addEventListener("focus",d,!0),ae.one(re,function(){e.removeEventListener("focus",d,!0)})),_.get("returnFocus")&&ae.one(re,function(){t(_.el).focus()})}var p=parseFloat(_.get("opacity"));v.css({opacity:p===p?p:"",cursor:_.get("overlayClose")?"pointer":"",visibility:"visible"}).show(),_.get("closeButton")?B.html(_.get("close")).appendTo(b):B.appendTo("
"),w()}}function p(){x||(V=!1,E=t(i),x=n(se).attr({id:Y,"class":t.support.opacity===!1?Z+"IE":"",role:"dialog",tabindex:"-1"}).hide(),v=n(se,"Overlay").hide(),L=t([n(se,"LoadingOverlay")[0],n(se,"LoadingGraphic")[0]]),y=n(se,"Wrapper"),b=n(se,"Content").append(F=n(se,"Title"),R=n(se,"Current"),P=t('