Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Anfossi, país de origen: Italia - Francia

Nobleza: Nobili - Signori - Consignori
Rastro heráldico de la familia: Anfossi
Corona de la nobleza Anfossi
Premesso che questa famiglia non ha nulla in comune con l'omonima di Taggia ivi presenti sin dal 1131 e di cui alcuni autori, Scorza compreso, fecero di ogni erba un bel fascio equivocando su entrambe, vuolsi che partecipasse nel 1155 alla difesa di Tortona assediata da Federico Barbarossa e retta da consoli tra i quali un Guido; mancando fonti attendibili si può tuttavia dar credito a tali voci considerando che un A. era abate del monastero di S. Stefano nel 1151 come rilevasi dalla sentenza del 19 febbraio pronunciata dal vescovo di Tortona colla quale condannava i vogheresi a rilasciare il bosco di Malavoda agli uomini di Bagnolo (Doc. toton. relat. a Voghera, 27); che un'altro A., notaio palatino roga in Buttrio istrumento del 4 ottobre 1158 con cui il marchese Opizzone Malaspina vende il castello e la villa di pizzocorno al monastero di S. Alberto di Buttrio (id.., 36)... Continuará
ed infine la pace conclusa il 12 marzo 1184 alla presenza delle autorità consolari di Tortona nonché dei consoli pavesi eletti arbitri per stabilirne le condizioni, tra la fazione degli A., Accatapani, Busseti, Guidobono, ecc. e quella dei Pasturelli, Curoli, Pascemasnata ecc., guelfi i primi, ghibellini questi ultimi protagonisti di una lotta fratricida infausta, che divideva tragicamente la città; gli A. e gli Accatapani furono banditi per sei anni e distrutte le loro torri (Chartarium, 22). Riteniamo quindi sufficienti questi ragguagli per avallare la loro preminenza in città. A Novi parteciparono agli inizi del XII sec. alla formazione del consortile comunale subendo le fortunose vicende che videro la loro terra sottomessa a turno a Pavia e a Genova (1135-1157) a Tortona (1183) ai marchesi di Monferrato (1192) ad Alessandria (1217) nuovamente a Tortona (1232) ecc. nei quali luoghi gli A. diramarono la loro progenie (Diz. Feud., 1156, 1911). In Capriata l'8 febbraio 1190 è rogato istrumento con cui Gugliemo qm. Anfusso vende e dona in allodio al monastero di Rivalta terreni Bassignana; altre proprietà in detto luogo di Folco de Anfussi confinano con terreni donati da terzi il 15 agoso 1194 allo stesso monastero cui Jacopo qm. A. di Capriata il 24 marzo 1244 dona terreni in vari luoghi (Cartari di Rivalta, I, 265, 276, II, 139, 192). A Tortona un A. non meglio identificato, credendario, che il comune di Tortona stringe con quello di Pontecurone (id.
Comprar un documento heráldico de Anfossi

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Anfossi

Escudo de la familia Anfossi

1 Blasòn de la familia Anfossi

Partito: d'oro alla torre di nero merlata alla ghibellina di tre pezzi, aperta del campo, e d'argento a cinque fascie increspate di rosso.

Anfossi di Pavia originari da Novi Ligure, forse lo stemma è in comune agli Anfossi del ceppo novese. Fonte: Berruti, Tortona insigne.

Escudo de la familia Anfossi

2 Blasòn de la familia Anfossi

D'argento, al mare d'azzurro fluttuoso d'argento, col destrocherio vestito di rosso, movente dal fianco sinistro dello scudo ed impugnante un tridente di terrò in sbarra in atto di trafiggere un delfino nuotante nel mare, il tutto al naturale; col capo cucito d' oro, a tre fiamme di rosso ordinate in fascia.

Anfossi di Genova originari di Taggia. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Anfossi

3 Blasòn de la familia Anfossi

D'azzurro, alla fontana d'argento, sostenuta da due leoncini d'oro, e accompagnata in capo da due stelle, dello stesso. Motto: SUBLIMIA SEMPER.

Anfossi di Nizza. Fonte: "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

Escudo de la familia Anfossi

4 Blasòn de la familia Anfossi

D’azzurro, al sinistrocherio uscente da nubi, accompagnato da una stella ed impugnante un tridente, il tutto d’argento sopra il mare fluttuoso d’argento e d’azzurro.

Anfossi della Sicilia. Fonte: "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook