Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Corbelli, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Corbelli
Corona de la nobleza Corbelli Antichissime e nobilissime sono le origini di questa famiglia che per tradizione ritiene suo capostipite Marco Valerio Corvino tributo romano. I suoi discendenti fissarono loro dimora in quel di Forlì dove nel 1000 circa troviamo un Appiolano conte di Appiola oggi Predappio. La contea di Appiola fu sempre di tale casa C., e come conti di tale terra essi sono ricordati dagli antichi scrittori e in lapidi sepolcrali in varie chiese di Venezia; per essa presero il nome di Appiolano. Fulgerio, suo figlio, fu miles. Da lui discende un Benciverso nel 1095 prese parte alla Crociata e vi morì gloriosamente. In Forlì fu tra le più nobili famiglie, tanto che impadronitisi gli Ordelaffi della città, per primo espulsero tutti i guelfi ad essi contrari e tra questi fu Raniero discendente dal conte Giovanni del Conte e Miles Fulgerio del conte Appiolano di Appiola, con i suoi figli che andarono a... Continuará
stabilire la loro discendenza in varie città d'Italia. E così abbiamo i fratelli: Giovanni che nel 1374 fu capostipite del ramo di Urbino; Carlo che nel 1374 incominciò quello di Cesena; Benciverso o Bencivenni (1374) diè principio al ramo di Padova e poi di Venezia; e finalmente Antonio che nel 1374 fondò il ramo di Fano. in ogni città essi furono riconosciuti di antica nobiltà e assunsero ai primi onori. Venezia poi li decorò di ampli diplomi di nobiltà. Andrea di questo ramo, e figlio del sopradetto Benciverso o Bencivenni, fu nel 1434 da Sigismondo imperatore, creato conte del S. R. I. con tutti i suoi discendenti. Da questo conte Andrea ne venne il conte Benedetto da cui quella contessa Cecilia (morta nel 1526) che sposò il conte Andrea Mussolini nobile veneto, ma oriundo dalla Romagna. Il conte Giovanni Andrea fu generale maresciallo dell'imperatore Leopoldo I che gli confermò l'antica nobiltà forlivese e lo stemma. Antonio (come si è detto) fu capostipite nel 1374 del ramo portatosi a Fano o meglio a Cartoceto, paesotto vicino a Fano. Qui i figli Giovanni e Andrea nel 1400 edificarono con juspatronato di famiglia un Ospedale e un tempio "S. Maria della Misericordia", e furono sempre tenuti in conto di nobili e principali cittadini. Eusebio nel 1500 circa trasportò la sua dimora a Fano e il 26 febbraio 1530 fu aggregato al nobile Consiglio e perciò alla nobiltà fanese con tr i cavalieri di giustizia che ebbe; e dal S. M. O. di Malta per provanze di quarti materni.

Comprar un documento heráldico de Corbelli

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Corbelli

Escudo de la familia Corbelli

1 Blasòn de la familia Corbelli

D' oro, a tre fascie di nero.

Corbelli di Fano. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Corbelli

2 Blasòn de la familia Corbelli

Spaccato; nel 1.° d' azzurro, al corvo posato di nero; nel 2.° d' argento, a tre bande di rosso; con la fascia d'oro attraversante sullo spaccato.

Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Corbelli

3 Blasòn de la familia Corbelli

Spaccato d'argento e di verde, a due artigli di aquila di rosso, passati in croce di S. Andrea, le unghie in basso attraversanti sullo spaccato.

Corbelli di Udine. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Corbelli

4 Blasòn de la familia Corbelli

Spaccato; nel 1° d'oro, all'aquila di nero: nel 2° di verde, ad una stella di otto raggi d'argento; colla fascia in divisa dello stesso, attraversante sulla partizione.

Corbelli di Bergamo. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Corbelli

5 Blasòn de la familia Corbelli

D'argento, a due fascie d'azzurro, accompagnate da tre corbelli di .... ; due in capo ed uno in punta.

Corbelli di Bergamo. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Corbelli

6 Blasòn de la familia Corbelli

D'azzurro, ad un cuore d'oro.

Corbelli di Bergamo. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Corbelli Boroveni

7 Blasòn de la familia Corbelli Boroveni

Spaccato; nel 4° d'oro, all'aquila di nero, coronata dello stesso; nel 2° d'azzurro, ad un cestino d'oro, accompagnata da tre stelle di sei raggi dello stesso, 2 e 1.

Corbelli di Corbelli Boroveni. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook