Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Di Chiaramonte, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Conti
Heráldica de la familia: Di Chiaramonte
Corona de la nobleza Di Chiaramonte
Fra l'antiche, e nobili famiglie Francesi ritroviamo la famiglia C., che secondo gl'historici di Francia ella derivò di sangue Reale, e della schiatta del Rè Pipino: ma i primi di lei, che d'indi in Napoli, ed in Sicilia vennero furono Henrichetto, Manfredo, ed Arnao C., i quali Henrichetto, e Manfredo poscia per varij accenti, lasciando il Rè Carlo di Napoli, s'impiegarono à i serviggi della corona d'Aragona in Sicilia, ed oltre i nostri Scrittori Fazzello, Marolico, e Buonfiglio. Di costui ne nacque Simone, che venne come s'è detto col padre, e procreò Giovanni , che fù eletto Conte di... Continuará

Modica. Il Manfredo. Il Manfredo C. dopo la partenza d'Henrichetto se ne passò anch'egli à i serviggi del Rè don Giaime in Sicilia, dal quale poscia alcanzò il Castello di Ragusa, e fù uno de' principali Baroni del Regno. Giovanni Chiarmonte predetto acquistò anche dal medesmo Rè il Contato di Modica, e governò la città di Palermo, difendendola contra Rubberto Rè di Napoli, e d'indi passò à quel di Siragusa, ove mantenendo quella Città dimostrò il suo valore. Ne nacque da costui Simone, che fù gran cavaliero, e procreò à Giovanni Conte III di Modica, il quale hebbe confirmato il Contado dal Rè Federico: e Costanza, che fù moglie di Francesco Ventimiglia Conte di Giraci. Questo Giovanni fù uno de' primi cavalieri del suo tempo, e combattè alcun'anni col predetto Francesco Ventimiglia suo cognato, che la sorella Costanza à lui infertile repudiato gl'haveva, e non puoche contese con forza d'armi col Rè Federico hebbe, dal quale discontandoli, servì con carico di Capitan Generale in Italia all'Imperator Lodovico, e dopo al Re Rubberto contra Siciliani, ma ridotto in gratia del medesmo Rè, hebbe da quello restituiti tutti i Castelli, Terre, e Feudi, fuor di quello di Caccabo, e non lunge poi si casò con la sorella di Matteo, e Damiano Palici. Ne nacque da costui Manfredo Conte di Modica, che s'occupò nelle guerre civili del Regno la città di Siragusa, e dopo Bizzini contra il Rè Lodovico, e di Siragusa giornalmente uscendo predava tutto il paese incominciando da Leontini per insino alla Motta, e Paterno, ed altre Terre vicine; finalmente con la potenza de gl'altri Chiaramontani, e confederatione de' Leontini, diede gran travaglio al predetto Rè, che dal 1355 per intimo al 1359 Federico altro figlio di Giovanni signoreggiò molt'anni la città di Agrigento, ove dù spronato d'alcuni Messinesi, che passasse in quella Città per animare il Rè Lodovico à prender l'armi contra Matteo Palici, che procurava discacciare i Chiaramontani dal Regno, come in effetto, giunto in Messina, s'aderì col fratello Manfredo, ed ambedue s'oprarono col Rè à discacciare, come fecero, i Palici da Sicilia.


Comprar un documento heráldico de Di Chiaramonte

Escudo de la familia: Di Chiaramonte

Blasòn de la familia

D'azzurro, inquartato da un figletto di nero; al primo a tre stelle di argento, ordinate in banda; al secondo a tre monti verdeggianti al naturale, ordinati in banda, uno attraversante sull'altro; al terzo al leone d'argento, rivoltato, linguato di rosso, coronato d'oro, al quarto all'elmo d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook